Cerca

Milano, clochard ucciso: chiesti 12 anni per gli agenti

Per il pm fu omicidio preterintenzionale. Nel settembre 2008, il senzatetto fu pestato a morte da funzionari Polfer

Milano, clochard ucciso: chiesti 12 anni per gli agenti
I due poliziotti picchiarono a morte il clochard, ma non per ucciderlo: "Volevamo dargli una lezione". Il pm di Milano Isidoro Palma ha chiesto 12 anni di reclusione per gli agenti della Polfer che, il 6 settembre del 2008, pestarono Giuseppe Turrisi  - un senzatetto di 58 anni - all' interno degli uffici della Polfer nella Stazione Centrale di Milano. Stando alle indagini, i due poliziotti, per alcuni diverbi avuti in precedenza con l'uomo, quella sera avrebbero portato il senzatetto negli uffici e lo avrebbero picchiato fino a procurandogli la rottura della milza. Poi l'uomo, a seguito di un versamento di sangue nell'addome, è morto.

IN MANETTE - L'arresto per i due è arrivato il primo aprile 2009, con la contestazione di omicidio volontario: un'accusa che caduta giovedì, quando, concludendo la requisitoria, i pm hanno derubricato il reato in omicidio preterintenzionale. La decisione era arrivata due anni fa, quando i giudici del Tribunale della Libertà affermarono che il quadro indiziario non consentiva di sostenere che ci fosse stata un'effettiva previsione della morte. I due poliziotti, così, avevano così ottenuto gli arresti domiciliari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog