Cerca

Masi lascia la Rai. Sarà il nuovo ad della Consap

Il direttore generale di viale Mazzini prossimo alle dimissioni: andrà alla concessionaria. Presidente la Siliquini

Masi lascia la Rai. Sarà il nuovo ad della Consap
Il direttore generale della Rai, Mauro Masi, sta per lasciare viale Mazzini. L'assemblea degli azionisti della Consap (Concessionaria servizi assicurativi pubblici) lo nominerà infatti come amministratore delegato, mentre Maria Grazia Siliquini ne sarà la presidente. E' quanto si è appreso da fonti vicine al Cda dell'ente. Nel Cda della Rai del 4 maggio, secondo quanto si è appreso, Masi dovrebbe rassegnare le proprie dimissioni da direttore generale, per assumere il ruolo di ad di Consap dopo il consiglio d'amministrazione e l'assemblea della stessa Concessionaria previsto per l'11 maggio.

Alla base della decisione potrebbe esserci la lettera di richiamo inviata da Masi lo scorso 23 aprile a Bianca Berlinguer (direttore del Tg3) e a Mario De Scalzi (direttore ad interim del Tg2), per le trasmissioni Potere di Lucia Annunziata, Ballarò di Giovanni Floris e Annozero del teletribuno Michele Santoro. Per il dg rai le trasmissioni violavano le regole in periodo di par condicio, e i programmi di approfondimento sono ricondotto sotto la responsabilità delle testate giornalistiche. Contro il richiamo di Masi era sceso in campo anche il presidente della Rai, Paolo Garimberti, che aveva attaccato: "Perdere conduttori di trasmissioni di successo sarebbe un errore".


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bruno osti

    28 Aprile 2011 - 19:07

    per i considerevoli risultati raggiunti: quanti milioni di deficit ci lascerà?

    Report

    Rispondi

  • feltroni

    28 Aprile 2011 - 16:04

    Senza dubbio il presidente Rai più ignobile e indecente di tutti i tempi deve aver lavorato bene per meritare ancora uno stipendio da favola. E poi c'è chi dice che leccano per ideali...

    Report

    Rispondi

  • Free2010

    28 Aprile 2011 - 14:02

    Visto il pessimo servizio che ha reso al servizio pubblico televisivio bisognava pure trovargli il "posticino" di consolazione per "premiarlo", forse dell'esibita ubbidienza? Questi manager scelti dalla politica sono uno peggio dell'altro, la politica dovrebbe uscire completamente dalla gestione della Rai, sarebbe meglio per tutti i cittadini, di qualunque orientamento politico.

    Report

    Rispondi

  • paolino2

    28 Aprile 2011 - 10:10

    Piccolo umuncolo insignificante che si ritrova ai vertici chissa' per quale merito...mah, dopo aver affossato la Rai, dopo aver messo Minzolingua al Tg1 con perdite di ascolti che dire...probabilmente se il dg lo facevo io peggio non sarebbe potuta andare e magari gli facevo pure uno sconto. Guardatevi LA7 che e' la migliore rete senza ombra di dubbio.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog