Cerca

Per Wojtyla beato a Roma atteso 1 mln di persone

Alemanno: "Capiremo quante sono solo domenica mattina. Timore per venditori abusivi". Presenti 1.300 televisioni

Per Wojtyla beato a Roma atteso 1 mln di persone
A Roma è atteso un milione di persone per la beatificazione di Karol Wojtyla. Tra le iniziative più toccanti che avvolgono la Capitale, la cascata di rose bianche che ricopre il palazzo di Propaganda Fide. Gianni Alemanno, sindaco della Capitale, spiega: "Siamo preoccupati dall'invasione di venditori ambulanti ed abusivi calati su tutta roma". Poi spiega: "Neppure noi sappiamo quante persone ci saranno. Lo capiremo solo domenica mattina. Tutti i nostri servizi, comunque, sono tarati su un milione di pellegrini".

I COSTI - Secondo il primo cittadino di Roma, "l'evento dovrebbe costare tra i 3,5 e i 4 milioni di euro". Anche Gianni Letta, spiega Alemanno, "col governo si è impegnato a coprirne una parte". Anche il Vaticano darà il suo contributo: "Tutti i video che ci sono in città sono pagati dall'Opera Romana Pellegrinaggi".

LE PRESENZA -
Alla cerimonia, in totale, prenderanno parte 87 delegazioni ufficiali, tra cui 5 case reali e 16 capi di Stato. Il rito verrà coperto da 1.300 televisioni, 250 radio e 700 testate giornalistiche. Soltanto i fotografi accreditati saranno 230. Gli operatori in campo saranno 10.500: oltre 2.700 i volontari della Protezione civile, 100 dipendenti comunali, 2.500 vigili urbani, 1.200 operatori Ama e 3.100 dipendenti Atac.

IL CORPO -
Venerdì mattina il corpo di Giovanni Paolo II è stato estratto dalla tomba che si trova nelle Grotte Vaticane. Il corpo si trova all'interno di una bara di lego, esattamente quella esposta durante le esequie lo scorso 8 aprile del 2005. L'abito che Giovanni Paolo II indossava al momento dell'attentato del 1981 sarà esposto come reliquia per la venerazione dei fedeli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fabross

    02 Maggio 2011 - 18:06

    Vostro fratello in Cristo.

    Report

    Rispondi

  • Bauxetio

    01 Maggio 2011 - 16:04

    Non ho seguito molto la faccenda della beatificazione, ma se non erro la condizione necessaria a quest'ultima era la dimostrazione di un miracolo compiuto? E' venuto fuori sul serio questo miracolo? Di che si tratterebbe..?

    Report

    Rispondi

  • p.giorgio

    01 Maggio 2011 - 14:02

    ed un segno di democrazia, forse eccessiva, è la pubblicazione di commenti a dir poco imbecilli. La Chiesa a me non ha mai chiesto nulla, nè direttamente, nè indirettamente. Forse chiede un po' di umanità, di comprensione e meno indifferenza, ma per queste non servono i miracoli: servono solo cervelli pensanti, per avere i quali un solo miracolo non basta.

    Report

    Rispondi

  • leonardopitocco

    30 Aprile 2011 - 22:10

    Premesso che non ho molte simpatie per il clero in genere,ho rispetto per chi ne ha.Lei,ha scritto una sequela di (uso un eufemismo) di stupidaggini.Ha solo dimostrato la Sua totale ignoranza.Scusi,ma si è mai chiesto chi è a pagare il Suo concertone?Perchè apre bocca e gli da fiato?Se tacere evita di passare per cretini,parlare,nel Suo caso,toglie ogni ragionevole dubbio.Nessuno si è mai permesso do contestarlo.Ripeto,si chiama rispetto,concetto a Lei totalmente sconosciuto.Ora,sono stato abbastanza gentile,cosa che mi riesce difficile con gli Idioti.Immagini cosa scrivo quando sono maleducato.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog