Cerca

Reggino, cosca spazzata. Manette anche per sindaco

Calabria, maxi operazione polizia. Cosca Mazzaferro 40 arresti: tra loro il primo cittadino di Marina di Gioiosa Jonica

Reggino, cosca spazzata. Manette anche per sindaco
Una maxi operazione della polizia è scattata all'alba in Calabria: nel mirino la potente cosca dei Mazzaferro di Marina di Gioiosa Jonica. Sono state eseguite quaranta ordinanze di custodia cautelare in carcere a carico di vertici e sodali del clan. Sono finiti in manette anche Rocco Femia, il sindaco di Marina di Gioiosa Jonica, nel Reggino, e tre assessori della giunta: ai Lavori pubblici, alle Politiche sociali e all'Ambiente.

ELEZIONI AMMINISTRATIVE
- Il loro arresto, eseguito dalla Squadra mobile di Reggio Calabria e dallo Sco di Roma, va contestualizzato in una più ampia operazione coordinata dalla Dda di Reggio contro la cosca Mazzaferro. Le persone coinvolte sono accusate di aver controllato le elezioni amministrative del 14 aprile 2008, per le quali il sindaco e gli assessori arrestati erano candidati nella lista civica "Uniti per Gioiosa Jonica". Per tutti gli indagati l'accusa è di associazione mafiosa

APPALTI PUBBLICI
- Secondo quanto è emerso dall'inchiesta, in occasione delle elezioni, la cosca Mazzaferro avrebbe sostenuto la candidatura di Femia che poi è stato effettivamente eletto. Successivamente alla sua elezione, l'Amministrazione avrebbe agito in modo da affidare una serie di appalti pubblici a soggetti riconducibili alla cosca.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Era

    03 Maggio 2011 - 10:10

    Lista civica cioè? PdL...?!? PD?!? Altra news non presente su Libero: Camorra: due candidati Pdl tra 40 arrestati clan Polverino a Napoli Uno, Salvatore Camerlingo, è cugino del boss, l'altro, Armando Chiaro, si intestava beni del clan. Dai....fatelo il vostro mestiere....siete o no dei giornalisti?!?

    Report

    Rispondi

blog