Cerca

Tanzi in cella a Parma: "Guardia di Finanza, scenda"

Prelevato dalla sua villa dalle Fiamme Gialle: portato in carcere. Lui: "Sono sorpreso". I legali chiedono i domiciliari / FOTO DELL'ARRESTO

Tanzi in cella a Parma: "Guardia di Finanza, scenda"
Calisto Tanzi entra in carcere: c'è il via libera all'arresto. Il sostituto procuratore generale di Milano, Carmen Manfredda, ha dato l'ok per l'esecuzione della condanna inflitta dalla Corte di Cassazione all'ex patron della Parmalat, otto anni e un mese per aggiotaggio nell'ambito del crac del gruppo, che gettò sul lastrico 34mila risparmiatori. L'imprenditore, 72 anni, è stato prelevato dalla sua casa di Parma.


"E' LA GUARDIA DI FINANZA" - Le Fiamme Gialle, alle 15.35, hanno suonato al citofono della villa di Tanzi ad Alberi di Vigatto, in provincia di Parma. "Signori, siamo della Guardia di Finanza", ha detto un ufficiale prima di entrare nel parco che circonda la villa. Gli uomini delle Fiamme Gialle, pare accompagnati anche da un magistrato, sono arrivati a prelevare l'ex presidente Parmalat a bordo di due grandi suv Mercedes. Uno di loro aveva con sè un documento, probabilmente il provvedimento adottato dal pg di Milano. "Sono sorpreso, non mi aspettavo che mi mandassero in carcere, pensavo accogliessero la sospensiva". Con queste parole Tanzi ha commentato l'arrivo dei finanzieri". Un suo legale ha spiegato che "Tanzi era preparato al fatto che il suo arresto era un'ipotesi concreta". Tuttavia, secondo quanto si è appreso, l'ex patron Parmalat avrebbe chiesto ai finanzieri il tempo per poter mettere in una busta i medicinali che assume e quello per terminare la preparazione di una valigia.

IN CARCERE - Mercoledì i giudici di Piazza Cavour hanno condannato Tanzi in via definitiva a otto e un mese per il reato di aggiotaggio e per ostacolo all'autorità di viglianza. L'esecuzione della sentenza è stata effettuata dalla Guardia di Finanza del capoluogo lombardo, che lo ha accompagnato nel carcere di Parma. Il fondatore di Parmalat dovrà passare almeno qualche giorno in cella, almeno fino a quando il tribunale di sorveglianza di Milano non si pronuncerà sulla richiesta avanzata mercoledì dai legali di Tanzi di commutare la detenzione in carcere con gli arresti domiciliari. "Tra il presofferto (ha già scontato 275 giorni, ndr), la richiesta di applicazione dei benefici di legge e l’indulto", Calisto Tanzi dovrà complessivamente scontare 4 anni e 4 mesi di reclusione per il crac di Parmalat: è quanto indica l'ordinanza dell'esecuzione della pena.

LA CONDANNA - Calisto Tanzi era stato condannato mercoledì dalla Cassazione a 8 anni e 1 mese per aggiotaggio e ostacolo agli organi di vigilanza in realazione al crac che risale al dicembre del 2003: la Cassazione ha ridotto la condanna che in primo e in secondo grado era stata di dieci anni poiché alcuni episodi sono caduti in prescrizione. I legali di Tanzi avevano già chiesto alla Procura di Milano la sospensione dell'esecuzione della pena in attesa della decisione del Tribunale di sorveglianza su un'altra istanza presentata dalla difesa, che ha chiesto la detenzione domiciliare perché Tanzi ha più di 70 anni. Il sostituto procuratore Manfredda ha comunque deciso di ordinare la carcerazione per l'ex patron del gruppo di Collecchio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • beylerbey

    06 Maggio 2011 - 10:10

    Ovvero: OK se l'uomo sconterà la pena.Ma il punto è 1 altro. Mancano gli imputati PRINCIPALI, ovvero le BANCHE - sia italiane che straniere. Tanzi, alla fine della giostra, è il perfetto caprio espiatorio, fermo restando che è corretto che anche a lui vengano riconosciute le responsabilità personali. Così si assiste all'ennesima barzelletta: si colpisce la punta dell'iceberg e ci si scorda di quello che sta sotto il pelo dell'acqua.Alla fine della giostra,le banche non ci rimetteranno nulla, ma saranno anzi ancor + arroganti e presuntuose che in passato, tanto possono operare impunite in ogni modo, la testa di legno (x assurdo) che sconta al posto loro la trovano sempre. E non si tratta di 1 errore, no signori miei; qui siano di fronte ad una sentenza politica, molto + comodo e facile scrivere questo finale che cercare i veri responsabili, coloro che hanno permesso (e forse anche voluto) che Parmalat creasse un immenso castello di carta straccia e che poi sono vaporizzati. Cordialmente

    Report

    Rispondi

  • auguriitalia

    06 Maggio 2011 - 08:08

    Il Tanzi non credo soffrirà molto ai domiciliari in una villa con parco e quant'altro. I magistrati gli devono sequestrare tutto anche la villa. pensate a quei dipendenti che al momento di andare in pensione hanno investito il loro tfr e ora non possono aiutare loro stessi o i loro figli a farsi una misera casetta. I domiciliari il caro signore li deve fare in una casa di 30 mq. e come lui anche i banchieri ce dirigenti he lo hanno aiutato nelle sue truffe. così non è giustizia. avanti toghe rosse.

    Report

    Rispondi

  • vitobari

    05 Maggio 2011 - 20:08

    Era ora che la giustizia a raggiunto questo delinquente. Ha rubato per arricchirsi e fare lo spavaldo con i soldi degli altri. La deve scontare tutta la condanna, altro che arresti domiciliari. Speriamo che se la passi amaramente così potrà pentirsi di quello che ha fatto!!. Ora tocca a chi a trascinato nel fallimento e chi ha fatto aggiottaggio in merito alla compagnia di bandiera ALITALIA.

    Report

    Rispondi

  • xindicativo

    05 Maggio 2011 - 20:08

    Non solo la "giustizia" sta uccidendo l'economia , non produce nemmeno il minimo indispensabile, cioè rendere servigio ai cittadini. Mi tocca vedere la g.di f. , come nelle fictions , su un suv Mercedes : o l'hanno confiscato ai "cattivoni" o questi se la stanno passando giuliva! Dura guerra che loro resistono ! Tremonti taglia ! Silvio adesso o mai più . Questa nazione di parassiti sta preparando un periodo di tempi cupi: aprite gli occhi , sono troppi e pretenziosi i garantitoni, non sono questi i "dottori" che mancano ai" malati" ,ridimensionateli al 20%fisiologico perchè hanno metastizzato i cervellini intronati : provate adesso a mandarne parecchi a lavorare , e altrettanti nelle caserme e non in giro a spadroneggiare, proova! vedrete cosa vi combinerebbero , grande paese democratico del piffero!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog