Cerca

Wi-fi entro il 2012, la scuola italiana diventa moderna

Brunetta, Ministro per la Pubblica amministrazione: "Sogno internet per tutti i bambini". Già 800 istituti prenotati

Wi-fi entro il 2012, la scuola italiana diventa moderna
Entro il 2012 tutte le scuole italiane di ogni ordine e grado, potranno avere la connessione a internet tramite wi-fi. Lo ha annunciato il ministro per la Pubblica amministrazione e innovazione Renato Brunetta. "Da oggi 10 mila scuole, di ogni ordine e grado, potranno prenotarsi per avere il wi-fi - ha dichiarato il ministro - contiamo di rendere operativo il sistema da qui a sei mesi per le prime 5 mila scuole e nei sei mesi successivi per le altre 5 mila. In tutto si tratta di un investimento di 10 milioni di euro".
 
BRUNETTA: "SOGNO INTERNET PER TUTTI I BAMBINI" - Il ministro ha spiegato che lunedì 9 maggio a mezzogiorno parte una sorta di 'click day' attraverso il portale Scuola mia: già 800 istituti si sono prenotati.  "Il mio sogno è di rendere possibile il wi-fi a tutti i bambini delle elementari ma non ho ancora trovato i soldi", ha spiegato il ministro. La novità annunciata riguarda la possibilità per tutti gli studenti di avere in aula una connessione internet wi-fi, che fino a oggi riguardava solo segreterie e presidenze. Attraverso un kit con il modem chiamato spot sarà possibile attivare la connessione. L’idea è quella di raggiungere tutte le aule d’Italia e consentire una didattica contemporanea con la possibilità di fare lezioni on-line. Se la scuola è un edificio moderno, con un solo spot si potranno raggiungere 5 o 6 aule, se invece si tratta di vecchi istituti 1 o 2 soltanto. Ma il sistema è in continua evoluzione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • capitanuncino

    11 Maggio 2011 - 11:11

    QUESTA è la politica del fare.Berlusconi è un imprenditore e non il classico politico che parla e vende fumo senza arrosto.Questa è innovazione e futuro per la scuola e per chi la frequenta,sia privata o meno.Fosse per la sinistra saremmo fermi ancora alla carta carbone. e alla macchina da scrivere Olivetti lettera 32.Absalutt

    Report

    Rispondi

  • Lillognogna

    10 Maggio 2011 - 13:01

    Brunetta, scomparso da un po' di tempo, torna sotto i riflettori per la campagna elettorale. E promette Wi-Fi gratis per tutti. Berlusconi precisa: Non per tutti. Solo per le scuole Private. Per le scuole pubbliche l'abecedario è anche troppo!

    Report

    Rispondi

  • Lillognogna

    10 Maggio 2011 - 12:12

    Avete notato che Brunetta, sparito per un po' dopo i fatti delle escort, è tornato prepotentemente alla ribalta? Comunque Berlusconi l'ha subito corretto: Wi-Fi subito e gratuito, ma solo per le scuole private. nelle scuole pubbliche l'abecedario è già anche troppo!

    Report

    Rispondi

  • Dieguz99

    09 Maggio 2011 - 17:05

    Dopo che il premier si è attaccato ad internet ed ha comprato una bellissima casa, i ministri cominciano a parlare della rete. Il problema non è la mancanza del collegamento, credo ci sia in quasi tutte le scuole. Mancano i soldi! I computer sono pochi e vecchi e vengosno spesso sostituiti con altri (sempre vecchi) donati da aziende o famiglie degli studenti. Le stampanti, quando ci sono, funzionano finchè non finisce il toner (troppo costoso ricomprarlo), gli studenti devono portarsi da casa persino la carta su cui stampare! Brunetta dovrebbe parlare dei problemi veri della scuola, basta propaganda elettorale!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog