Cerca

Contro Vendola la 'fatwa' dell'Imam: "Non votatelo, è gay"

Milano, a una settimana dalle amministrative il diktat contro il candidato di Sel. Piccardo: "Uscita scorretta"

Contro Vendola la 'fatwa' dell'Imam: "Non votatelo, è gay"
"Sei gay e non ti votiamo": è l'invito rivolto dell'Imam di Segrate alla comunità islamica di Milano. Nel mirino c' è finito Nichi Vendola, e con lui il candidato (musulmano) della lista di Sinistra e Libertà per le amministrative comunali, Davide Piccardo.  Ed è polemica, a pochissimi giorni dal voto.

L'APPELLO DELL'IMAM - "I musulmani di Milano non devono votare i candidati della lista di Sel perché il suo leader, Nichi Vendola, in quanto omosessuale, ha una condotta che non va d'accordo con l'etica islamica". Così, a pochi giorni dalle amministrative, da Milano arriva la fatwa lanciata dall'imam di Segrate contro il governatore della Puglia e i suoi candidati. "In una riunione che si è tenuta nei giorni scorsi tra fedeli a Milano - ha chiarito
Ali Abu Shwaima, imam della seconda moschea per importanza in Italia - ho spiegato che ritengo sia giusto votare a sinistra, perché è lì che troviamo posizioni più vicine ai nostri ideali. Ho però aggiunto che a sinistra ci sono diverse componenti, e certamente quella di Sel, dove sono candidati alcuni musulmani, non è la più consona perché la condotta del suo leader contrasta con l'etica islamica e noi non possiamo condividere il loro comportamento".

REAZIONI - Non tutta la comunità musulmana, però, è d'accordo con l'imam di Segrate. Abu Bakr Geddouda, il segretario della moschea milanese di Cascina Gobba, ha commentato: "Ritengo sia sbagliata la sua posizione nei confronti dei candidati di Sinistra Ecologia e Libertà. Noi non possiamo giudicare i candidati per la loro vita privata ma valutiamo i loro programmi". Sulla questione, ha replicato anche Davide Piccardo, figlio tra l'altro, dell'ex presidente dell’Ucoii (Unione delle Comunità e Organizzazioni Islamiche in Italia) Hamza Roberto. "Trovo scorretto da parte dell'imam di Segrate emettere una sorta di fatwa nei nostri confronti. E' improprio emettere un verdetto giuridico di tipo islamico sostenendo che è un peccato votare per noi - ha spiegato il candidato di Sel - perché i partiti vanno gioudicati per i loro programmi e non per le scelte di alcuni singoli".

IL SALUTO DI GRILLO - Quello dell'imam non è l'unico attacco subito da Vendola negli ultimi giorni. Il comico Beppe Grillo lo aveva salutato con "At salut buson": un'espressione del dialetto bolognese  che sta per "ti saluto frocio". Un'uscita che ha scatenato l'indignazione di gran parte della comunità omosessuale sul web e non solo. 


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cioccolataio

    11 Maggio 2011 - 23:11

    su, scambiatevi un bacetto!

    Report

    Rispondi

  • violacea

    11 Maggio 2011 - 21:09

    stolti questi comunisti!!!! non lo sanno che gli arabi mussulmani i froci gay li riempiono di botte e li buttano in galera???? magari li castrano anche???? poveri stolti comunisti !!!!!pensavano di prenderne i voti?????? stolti rovina dell'italia!!!!

    Report

    Rispondi

  • wicio

    11 Maggio 2011 - 17:05

    come volevasi dimostrare i mussulmani son 'cani che non riconoscono il padrone' (antico detto meridionale!) quella testa di cetriolo di Vendola sta avendo il fatto suo, sono proprio i 'suoi' protetti Islamici che stanno dimostrando quanto razzismo ,odio,e intolleranza nutrono questi nehandertal verso chiunque non sia come la loro religione da dementi comandi! ben gli sta a tutta la sinistra ipocrita e antiItaliana, io spero che a Milano un giorno ci sia una amministrazione a maggioranza mussulmana(andando avanti di questo passo succederà presto) quando questo accadrà Milano farà la fine della Serbia, sarà frastagliata in tante zone etnico-religiose e così quella faccia di m......a di Vendola gongolerà tenendo forte per le mani qualche suo nerboruto 'amico' mussulmano e felice come una pasqua si concederà a esso e a chissà quanti altri ancora... per fortuna 'noi' Italiani abbiamo ancora la Folgore,e qualche altra brigata di veri Italiani, spero che presto entrino in azione dux mea lux

    Report

    Rispondi

  • blues188

    11 Maggio 2011 - 17:05

    Contraccambio molto volentieri :-)

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog