Cerca

Lassini, stretta Pm: procura, richiesta di procedere

Milano, per i manifesti anti-giudici chiesta ad Alfano possibilità di andare a giudizio. L'accusa è di vilipedio

10
Lassini, stretta Pm: procura, richiesta di procedere
La Procura di Milano ha trasmesso al ministro della Giustizia, Angelino Alfano, la richiesta di autorizzazione a procedere nei confronti di Giacomo Di Capua e di Roberto Lassini, rispettivamente a capo della segreteria dell’onorevole Mario Manotovani e presidente onorario dell'"Associazione dalla parte della democrazia. La richiesta di autorizzazione è arrivata per l'ormai celeberrimo caso dei manifesti "Via le Br dalla procure", del quale i due avevano ordinato la stampa.

L'ACCUSA - I due, secondo la Procura, "ideavano, ordinandone la stampa (nel numero di 5mila copie) e successivamente l’affissione in spazi destinati alla propaganda elettorale, di manifesti contenenti l'espressione offensiva dell’onore e del prestigio dell’ordine  giudiziario". In particolare, Di Capua ha commissionato a una società "la predisposizione di bozzetti dei predetti manifesti ai fini della  successiva stampa" e a un’altra società "l'incarico di affissione dei  suddetti manifesti in Milano". Per l’accusa di vilipendio all’ordine giudiziario è necessaria l’autorizzazione da parte del ministro della Giustizia.


Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • finale

    12 Maggio 2011 - 09:09

    Nessuno ha visto il manifesto che rappresenta la foto di Berlusconi con due braccia attorno al collo come volessero strozzarlo? Perchè nessuno viene inquisito? Perchè nessuno ne parla?

    Report

    Rispondi

  • Teseotesei

    12 Maggio 2011 - 08:08

    Se uno esprime un'opinione contraria al capo dello stato è vilipendio, invece offendere Berlusconi è quasi doveroso. Vergognoso abuso di autorità favorito da voi pecore ipocrite.

    Report

    Rispondi

  • iltrota

    11 Maggio 2011 - 19:07

    Ottima decisione da parte della Procura di Milano! Se non sbaglio il presidente Napolitano ha condannato quei manifesti ( ed il suo autore). O anche Napolitano va criticato e infangato? Da che parte sta Libero?!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media