Cerca

Lassini, stretta Pm: procura, richiesta di procedere

Milano, per i manifesti anti-giudici chiesta ad Alfano possibilità di andare a giudizio. L'accusa è di vilipedio

Lassini, stretta Pm: procura, richiesta di procedere
La Procura di Milano ha trasmesso al ministro della Giustizia, Angelino Alfano, la richiesta di autorizzazione a procedere nei confronti di Giacomo Di Capua e di Roberto Lassini, rispettivamente a capo della segreteria dell’onorevole Mario Manotovani e presidente onorario dell'"Associazione dalla parte della democrazia. La richiesta di autorizzazione è arrivata per l'ormai celeberrimo caso dei manifesti "Via le Br dalla procure", del quale i due avevano ordinato la stampa.

L'ACCUSA - I due, secondo la Procura, "ideavano, ordinandone la stampa (nel numero di 5mila copie) e successivamente l’affissione in spazi destinati alla propaganda elettorale, di manifesti contenenti l'espressione offensiva dell’onore e del prestigio dell’ordine  giudiziario". In particolare, Di Capua ha commissionato a una società "la predisposizione di bozzetti dei predetti manifesti ai fini della  successiva stampa" e a un’altra società "l'incarico di affissione dei  suddetti manifesti in Milano". Per l’accusa di vilipendio all’ordine giudiziario è necessaria l’autorizzazione da parte del ministro della Giustizia.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • finale

    12 Maggio 2011 - 09:09

    Nessuno ha visto il manifesto che rappresenta la foto di Berlusconi con due braccia attorno al collo come volessero strozzarlo? Perchè nessuno viene inquisito? Perchè nessuno ne parla?

    Report

    Rispondi

  • Teseotesei

    12 Maggio 2011 - 08:08

    Se uno esprime un'opinione contraria al capo dello stato è vilipendio, invece offendere Berlusconi è quasi doveroso. Vergognoso abuso di autorità favorito da voi pecore ipocrite.

    Report

    Rispondi

  • iltrota

    11 Maggio 2011 - 19:07

    Ottima decisione da parte della Procura di Milano! Se non sbaglio il presidente Napolitano ha condannato quei manifesti ( ed il suo autore). O anche Napolitano va criticato e infangato? Da che parte sta Libero?!

    Report

    Rispondi

  • nessuno1

    11 Maggio 2011 - 19:07

    Ma vi siete mai chiesti se quello che si dice sul vostro Premier sia falso? Ma credete ancora alle favole? Secondo voi, se quello che raccontano sia falso, il premier non avrebbe fatto denuncie su denuncie? Il vero problema è che il premier non si vuol far processare! Ecco cos'è... Il problema è che quando si dice che si accompagna a donnine, si dice la verita' ed essendo un cittadino come qualunque altro, non può denunciare persone di calunnia in quanto andrebbe a perdere. Almeno se fosse un cittadino normale... ma visto i vostri commenti, volete un capo di governo intoccabile. Attenti a pensare queste cose, che ci ritroveremmo tutti male.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog