Cerca

Pisapia e la cognata sfonda-vetrine... con l'auto

La sorella della moglie di Giuliano stava parcheggiando: "Ho fatto confusione fra acceleratore e freno". Panico fra le clienti di un negozio di parrucchiera

Pisapia e la cognata sfonda-vetrine... con l'auto
Ha sfondato la vetrina di un negozio di parrucchiera, creando il panico fra le pensionate convenute in attesa della messa in piega. E' successo a Favaro Veneto e la protagonista del proditorio 'atto intimidatorio' (ovviamente si scherza, considerate le recenti polemiche...) è stretta parente di un altro 'estremista': lui è Giuliano Pisapia, lei la sorella della moglie, Patrizia Sasso.

SASSO CONTRO LA VETRINA - La cognata 'black block' in verità non è una pericolosa sovversiva, solo una guidatrice poco accorta. Mentre tentava di parcheggiare la sua Golf in piazza Pastrello ha confuso il freno con l'acceleratore ed è piombata dentro il negozio di acconciature, trascinando con sé l'intera vetrina. Tanta paura, ma nessun ferito: nonostante la macchina sia entrata integralmente dentro il Didema, parrucchiere e clienti sono riuscite a mettersi in salvo. Una delle due proprietarie, rimasta leggermente contusa, ha detto: "Ho sentito un gran botto, mi sono girata e ho visto l'auto entrare, letteralmente, nel mio negozio".

TRADITA DAL CAMBIO AUTOMATICO - "Volevo parcheggiare, ho girato a lungo senza trovare posto poi ho visto uno spazio vuoto e mi sono infilata - racconta la cognata di Pisapia -. Solo che la mia auto è nuova e non mi sono ancora abituata al cambio automatico. Ho pasticciato tra freno e acceleratore, è stato un attimo e sono finita contro la vetrina". Sul posto sono intervenuti carabinieri e vigili del fuoco, che hanno rimosso la Golf dall'esercizio commerciale fra lo stupore dei passanti. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog