Cerca

Il Papa: perdono per la Shoah

"Fu un crimine contro Dio"

Il Papa: perdono per la Shoah
 La Shoah è stata «un crimine contro Dio e l'umanità», ed è «inaccettabile e intollerabile» chi, tra gli uomini di Chiesa, la nega o la minimizza: è quanto ha detto Benedetto XVI, ricevendo in Vaticano i presidenti delle maggiori organizzazioni ebraiche americane, nel primo incontro col mondo ebraico dopo la crisi scoppiata con la revoca della scomunica ai lefebvriani, tra cui il negazionissta Williamson. Papa Benedetto XVI ha ripreso le parole del suo predecessore, Giovanni Paolo II, ed ha chiesto «perdono» per il comportamento di coloro che, nella storia, hanno causato tanta sofferenza al popolo ebraico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • allanemadapalla

    13 Febbraio 2009 - 12:12

    Ma per i morti meridionali non c'è giorno della memoria! Santita', la Chiesa ha i documenti per ricostruire i massacri dei "nazigaribaldesi" e dei "nazi piemontesi" agli ordini del figlio (vitt. em. II) del macellaio fiorentino di Porta Romana (tale Tanaca o Tonaca). La Repubblica Italiana i documenti suoi li tiene ancora nascosti e continua a far insegnare nelle sue scuole

    Report

    Rispondi

blog