Cerca

Yara, il corpo è arrivato a Brembate. Le lacrime del Paese

Applausi per il carro funebre. Mamma e papà Gambirasio hanno scortato il feretro. Sabato i funerali

Yara, il corpo è arrivato a Brembate. Le lacrime del Paese
Sei mesi dopo, Yara torna a Brembate di sopra. Dal 26 febbraio, giorno del ritrovamento, Yara era nell'Istituto di medicina legale milanese dove il suo corpo è stato  sottoposto a tutti i controlli mirati a capire cosa sia accaduto dalla sera della scomparsa fino alla sua morte. Ma per avere una verità - o per vedere gli inquirenti sventolare definitivamente bandiera bianca - bisognerà attendere la fine di giugno, data di consegna della relazione completa sulle analisi e l'autopsia. Yara torna così a casa dopo quasi sei mesi dalla sua scomparsa e a tre dal ritrovamento del cadavere a Chignolo D'Isola. Chissà quanto altro tempo richiederà ancora la soluzione del giallo sulla sua morte, ammesso che a una soluzione si possa arrivare. E' una storia triste e feroce, quella di Yara, imprigionata nelle date, nelle coincidenze, nelle mille possibili e inspiegabili chiavi di questo delitto.


L'ARRIVO DEL FERETRO - Lacrime e applausi hanno accolto l'arrivo del corpicino di Yara a Brembate, la piccola cittadina nel bergamasco, balzata agli oneri della cronaca per il caso che ha scosso lo scorso hanno ha scosso le coscienze di tutta Italia. Ad applaudere il feretro un gruppo di persone radunate in attesa: la commozione ha colpito appena si è intravisto il carro funebre. Mamma Maura e papà Fulvio hanno scortato il feretro della loro piccola ginnasta abbracciati e uniti nel dolore.

I FUNERALI -
Giovedì sarà aperta la camera ardente per rendere l'ultimo omaggio alla 13enne, mentre i funerali saranno celebrati sabato alle 11. Si terranno nella palestra, quella a due passi dalla casa dove Yara trascorreva i pomeriggi allenandosi e sperndo in un futuro da ginnasta, sport in cui eccelleva. Fuori da quella palestra è stata vista l'ultima volta prima della scomparsa e dell'omicidio. L'accesso alla struttura sarà consentito ai familiari, ai parenti più stretti e agli amici dei familiari di Yara, oltre che ai principali rappresentanti delle istituzioni. Si prevede l'arrivo di migliaia di persone. Tutti potranno assistere alla cerimonia tramite dei maxi schermi che saranno installati all'esterno della palestra. I genitori di Yara, inoltre, ribadiscono la loro volontà, annunciata nei mesi scorsi, di cremare la salma della figlia. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • graziesinistri

    25 Maggio 2011 - 21:09

    Il fatto che non vi sia alcun commento dimostra la conferma che purtroppo il tempo gioca a favore di chi spera che questa tragedia inaccettabile sfumi nella mente delle persone , da una parte, ma anche dall'altra...

    Report

    Rispondi

blog