Cerca

Crac Hdc, pm: "Otto anni a Crespi e uno a Confalonieri"

Bancarotta della società dell'inventore del 'contratto con gli italiani'. Per il presidente di Mediaset, l'accusa è di favoreggiamento

Crac Hdc, pm: "Otto anni a Crespi e uno a Confalonieri"
I pm di Milano Roberto Pellicano e Laura Pedio hanno chiesto la condanna del presidente di Mediaset, Fedele Confaloneri, a un anno di reclusione per favoreggiamento nella bancarotta di Hdc, la società di Luigi Crespi, l'ex sondaggista di Silvio Berlusconi.

LE ISTANZE - Per Luigi Crespi, il presidente della società di sondaggi e comunicazione - oltre che inventore del "contratto con gli italiani" - , la pena richiesta è di otto anni
per bancarotta. Tre anni e sei mesi, invece, per Giampiero Fiorani, ex amministratore delegato della Banca Popolare di Lodi. Altre richieste per l'ex ad di Efibanca, Enrico Fagioli (quattro anni), l'ex consigliere delegato di Publitalia '80, Fulvio Pravadelli (due anni), e Alfredo Messina, parlamentare del Pdl ed ex vice presidente di Mediolanum (un anno). In tutto gli imputati del procedimento sono 19 e le richieste della procura di Milano vanno dal massimo di otto anni per Crespi a un anno (per Confalonieri, tra gli altri). Le accuse, a vario titolo, vanno dalla bancarotta fraudolenta al falso in bilancio al favoreggiamento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

blog