Cerca

Sarah Scazzi, la madre: "Avevano voglia di uccidere"

Concetta Serrano parla dei Misseri: "Cosima e Sabrina? Loro sono belve senza Dio, Michele è solo uno schiavo"

Sarah Scazzi, la madre: "Avevano voglia di uccidere"
"Sono belve senza Dio". Adesso si sente libera di parlare Concetta Serrano, madre si Sarah Scazzi, la 15enne di Avetrana brutalmente uccisa il 26 agosto 2010 e poi gettata in un pozzo. Dopo l'arresto del cognato Michele, della nipote Sabrina, infine della sorella Cosima, Concetta sente il bisogno di sfogare il suo dolore per la morte ingiusta di una ragazzina innocente. E lo fa con due lunghe interviste, una a Quarto Grado, Rete4, una al quotidiano Il Messaggero.

CONCETTA: "SABRINA HA VOLUTO UCCIDERE" - "Hanno voluto uccidere, non è stato  un raptus, ma la voglia, il desiderio di uccidere, ha commentato la madre di Sarah ai microfoni di Quarto Grado -. Io vedo in quest'omicidio una tale cattiveria. Hanno commesso questo gesto estremo, è giusto che paghino. Se anche prendono l'ergastolo non sarà una giustizia soddisfacente perchè Sarah è morta e loro saranno sempre in vita". Già ieri Concetta aveva dichiarato si sperare più nella giustizia divina che in quella terrena, soprattutto per l'efferatezza del crimine e per i futili motivi che lo avrebbero scatenato.

"COSIMA? NON HA VOLUTO FERMARE LA FIGLIA" - "Sarah avrà litigato con Sabrina, le avrà detto qualche parola pesante su qualche episodio, o su qualche segreto che c'era tra di loro e Cosima, anzichè separarle, ci ha messo del suo - aggiunge Concetta, che si sente tradita dalla sorella -. Se fosse stato un incidente avrebbero chiamato il 118, i carabinieri, qualcuno. Andare a buttare la bambina senza sapere se è morta è il massimo della crudeltà". "Poi Cosima prendeva tutti in giro - continua la Serrano -, diceva che le dispiaceva per Sarah. Parlava in maniera così sfrontata e senza un briciolo di rimorso nei suoi confronti".

"SOLO GENTE SENZA DIO AMMAZZA PER GELOSIA" - Concetta ha poi deciso di continuare il suo sfogo su Il Messaggero: "Ma che gente è, ma come hanno potuto, ma cos'hanno dentro? Era una bimba, era debole, non era in grado di difendersi. Io sapevo bene che Sabrina e Cosima sono due persone gelose, invidiose, di tutti, non solo di noi. Ma come potevo immaginare? Hanno agito come belve!", ha insistito la donna. "Io devo capire, io non riesco a spiegarmelo. Gelosia? Ma può bastare la gelosia, per uccidere una bimba? Ma com'è possibile? Sembravano persone normali. Cosa può averli trasformati in assassini? Credo che le ragioni siano tante. La principale è una: è gente senza Dio".

"MICHELE NON E' UN PEDOFILO, E' UNO SCHIAVO" - La madre di Sarah parla anche di zio Michè, che in un primo tempo si era autoaccusato dell'omicido: "Non ho mai creduto che Michele fosse un pedofilo e un assassino - sottolinea Concetta -. Mio cognato non è stato altro che uno schiavo, sin dall’inizio, in quella casa. Stava lì solo per obbedire. Ma ora vorrei chiedergli: che uomo sei? Perchè non l’hai aiutata? Perchè non l’hai salvata? E come hai potuto gettare il corpo di una bimba dentro un pozzo?".

"NON PERDONO, ASPETTO GIUSTIZIA DIVINA" - "Solo Dio può perdonare, perchè legge nell’anima, comprende se  c'è pentimento o no. Io non vedo nessun pentimento. - conclude   Concetta Serrano - L’ho ascoltata in televisione, Cosima, era fredda, non ha pronunciato nessuna parola di rimpianto per qualla   bambina. Io non posso perdonare, non spetta a me. Il perdono arriverà solo con il governo di Dio , quando saranno cacciati tutti i malvagi dalla Terra. Quel giorno tornerà anche Sarah".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • piffi

    03 Settembre 2011 - 15:03

    questo è DEGRADO!!!degrado morale , degrado civile. questa è la vera vergogna nazionale! I delinquenti ci governano e gli assini circalo tranquillamente fra di noi.

    Report

    Rispondi

  • Lupetto99

    28 Maggio 2011 - 20:08

    Adaniel se tua nipote cerca di linciare tua figlia lo trovi il modo. Sono daccordo con te se proibisci ad una ragazzina di fare una cosa stai sicuro che la farà al 100%. Doveva far si che Sarah non vedesse la zia come una madre affettusa e la cugina(arpia) come una sorella. E' mancato l' affetto materno , ed è mancato l' autorità dei genitori. Tu faresti rincasare tua figlia di 14 anni alle 4 di mattina?Tu faresti uscire tua figlia di 14 anni con una banda composta da ragazzi dopra i 21 anni? Le risposte le trovi lì. @Ci sono i filmati di Striscia la notizia, in cui si vede un Jimmy Ghione imbarazzato per l' atteggiamento di Sabrina e della sua banda.

    Report

    Rispondi

  • adaniel

    28 Maggio 2011 - 18:06

    come si fa a proibire a una ragazzina di vedere la cugina? anche se non si approva e non si stima la cugina , voi sapete cose si puo riuscire nei fatti, e non solo teoricamente, ad evitare che la frequenti? la chiudete in casa? la punite? avete mai avuto una figlia adolescente????

    Report

    Rispondi

  • raucher

    28 Maggio 2011 - 16:04

    però , pur conoscendoli, ha lasciato che la ragazzina li frequentasse abitualmente. Perchè?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog