Cerca

Caso Ruby, parla Ghedini: 'Solleverò 16 eccezioni'

Nuova udienza del processo: il Cavaliere diserta ma i legali attaccano. Intanto nel locale di Risso scoppia un incendio

Caso Ruby, parla Ghedini: 'Solleverò 16 eccezioni'
Si è tenuta martedì 31 maggio la seconda udienza del processo sul caso Ruby, che vede imputato il presidente del Consiglio Silvio   Berlusconi con l’accusa di concussione e prostituzione minorile. Il premier non ha potuto presenziare poichè impegnato nel vertice Italia-Romania a Bucarest, ma il suo legale Niccolò Ghedini ha presentato un documento in cui spiegava che il Cavaliera accettava si porcedesse in sua assenza. L'udienza di oggi era comunque esclusivamente tecnica: è stata presentata e respinata la richiesta di costituzione a parte civile di ArciDonna, poi si è passati alle eccezioni. Il legale del premier Nicolò Ghedini ne ha presentate ben 16.
 

ARCIDONNA: NO PARTE CIVILE - Il collegio della IV Sezione penale del Tribunale di Milano presieduto da Giulia Turri ha escluso la costituzione di parte civile per l’associazione Arcidonna. Secondo i giudici nelle finalità della onlus manca uno specifico riferimento alla tutela dei minori, che avrebbe potuto consentire l'approvazione. Sia la difesa del presidente del Consiglio che l’accusa si erano comunque dette contrarie alla costituzione dell’associazione come parte civile.

GHEDINI: 16 ECCEZIONI - La difesa del premier Silvio Berlusconi annuncia 16 eccezioni. Ghedini prevede un’eccezione sulla competenza funzionale e territoriale, oltre che sulla "carenza di potere". Secondo il legali del premier sul caso è competente il Tribunale dei ministri, inoltre Arcore, dove si sarebbero svolti i fatti contestati dall’accusa, dipende dal tribunale di Monza. La difesa ha anche annunciato "cinque questioni sull'immediato, quattro sulle intercettazioni, un’eccezione sulla violazione della corrispondenza bancaria e due eccezioni sul fascicolo dibattimentale".  Sulle eccezioni preliminari, dovrà decidere, probabilmente nella prossima udienza, il collegio della IV Sezione penale.

INCENDIO ALBIKOKKA - Nel frattempo, durante la notte, è stato incendiato il locale del fidanzato di Ruby, la ragazza marocchina che ha generato l’inchiesta   della procura di Milano. Le fiamme hanno colpito l’Albikokka di via Quarto, a Genova, la discoteca di Luca Risso. Intorno alle 2 l'incendio si è sviluppato dal bancone del locale, i vigili del fuoco l'hanno spento in due ore.  Sono in corso accertamenti per stabilire le cause.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Zio Pino

    02 Giugno 2011 - 05:05

    Se un uomo adulto pervertito andasse con una minorenne, lo farebbe solo per il suo aspetto fisico da bambina, che gli farebbe andare a mille la libido; ma io mi domando, sperando che anche altri commentatori ci ragionino un pochino sopra, che libido da perversione puo' dare andare con una minorenne come Ruby che sembra piu' maggiorenne di una maggiorenne?

    Report

    Rispondi

  • cioccolataio

    31 Maggio 2011 - 18:06

    siamo totalmente d'accordo, lo stesso detto vale anche dalle mie parti (anche se a quel livello ci si aspetta un molto maggior autocontrollo). Su un punto però sarei molto meno accomodante: lei dimentica che mezzo Parlamento per salvare Silvio è stato costretto a votare affermando che sì, è vero che lui pensava fosse la nipote di Mubarak. La cosa è talmente ridicola, comunque la si metta, che non merita alcuna misericordia o comprensione. Quindi ripeto: meglio mascalzone bugiardo o fesso totale? Mi sembra che in tutte e due i casi non si sia mostrato degno di fiducia.

    Report

    Rispondi

  • antari

    31 Maggio 2011 - 17:05

    la penso esattamente come te. Silvio non e' un fesso, ma sta facendo di tutto pur di passare come fesso (a pericolo prescritto ci fara' anche una battutina sopra?) pur di farla franca. Secondo me lui non e' fesso, ma e' uno che va a minorenni con in mano una mazzetta di banconote da 500. Sbagliero'? Puo essere. Ma non credo di sbagliarmi. E al mio paese uno se fa queste cose lo si tratta in un modo solo...

    Report

    Rispondi

  • antari

    31 Maggio 2011 - 17:05

    Anche se Libero non lo enfatizza, c'e' un fatto che fa capire BENE la situazione. Il fatto e' il seguente: Ghedini insiste nell'affermare che BErlusconi era DAVVERO convinto che Ruby fosse la nipote di Mubarak. Io provo SCHIFO e VERGOGNA per questa situazione. E schifo anche la Lega, che ha votato in parlamento a favore del convincimento di Ghedini. Questa e' una VERGOGNA per l'Italia, ma come si fa a credere ad una menzogna cosi' palese? Spero solo che Libero pubblichi questo mio commento.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog