Cerca

Migranti, dramma nel Mediterraneo: 270 i dispersi

Natante con a bordo oltre 700 persone raggiunto per i soccorsi. Profughi spaventati si lanciano in mare: tragedia

Migranti, dramma nel Mediterraneo: 270 i dispersi
Sono almeno 270 i clandestini dispersi nel Mediterraneo: a bordo di un natante cercavano, plausibilmente, di raggiungere le coste italiane. La notizia è stata diffusa dall'agenzia Reuters, che ha citato la Tap, l'agenzia di stampa di Tunisi.

700 PERSONE A BORDO - Le notizie sono ancora frammentarie. Le persone che sono ritenute disperse, si ritiene viaggiassero a bordo del natante soccorso nella notte tra martedì e mercoledì al largo dell'isola di Kerkennah, nel sud della Tunisia. La carretta era stata soccorsa da imbarcazioni della Guardia costiera e dell'Esercito tunisino. Sulla nave c'erano circa 700 persone, partite dalla Libia e originarie dell'Africa subsahariana. La barca è andata in avaria in un punto di acque basse, che non ha consentito soccorsi immediati da parte delle navi militari, che sono state costrette a rimanere lontane.

LA DINAMICA - L'imbarcazione è stata raggiunta da piccoli natanti e gommoni, che hanno provveduto ai primi soccorsi e alle operazioni di trasbordo: la precedenza è stata riservata a donne e bambini. In questo momento, secondo quanto si è appreso, impauriti, i clandestini hanno cercato di mettersi in salvo, abbandonando la nave e annegando. Le navi militari tunisine, complessivamente, hanno messo in salvo 570 clandestini.

SBARCO A OTRANTO - La Guardia costiera ha reso noto con un comunicato che, nella notte, si è verificato nel porto di Otranto uno sbarco di 100-150 immigrati: sono quasi tutti uomini che hanno dichiarato di provenire dalla Libia. Il comunicato sottolinea come alle 23.50 di mercoledì sera una motovedetta della Guardia di Finanza, in attività di pattugliamento, ha avvistato un motopesca lungo circa 18 metri, con a bordo i clandestini: si trovava a due miglia dal porto di Otranto. L'unità delle Fiamme gialle ha assistito l'imbarcazione e ha poi proceduto al trasbordo dei clandestini. Alle 2.30 circa la motovedetta ha portato in salvo i clandestini, condotti nel locale centro di accoglienza. Proseguono le indagini dei finanzieri per individuare gli scafisti.




Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • aquila azzurra

    03 Giugno 2011 - 17:05

    è il numero di vittime che il mare ha provocato nell'ultimo anno fra i migranti che tentano di arrivare nel nostro paese: è semplicemente mostruoso che nessuno nell'unione europea si preoccupi di arginare questo traffico di esseri umani voluto da bande di criminali che scorrazzano liberamente fra le nostre coste e la sponda africana, per non parlare poi della inefficienza e della passività scandalosa delle nostre istituzioni. Se diamo ascolto ai dati ministeriali che indicano in 50.000 unità gli sbarchi di clandestini ,abbiamo anche il diritto di conoscere fino a che numero si deve arrivare per porre fine a questo esodo bibblico ; non crediamo che i nostri buonisti governanti supportati o obbligati da sinistra e clericali intendano aprire le porte ai 200 milioni di disgraziati che tendono verso il mediterraneo. Decidiamo ordunque il numero ed organizziamo il trasporto con i nostri mezzi, potremmo recuperare le spese di viaggio ed evitare l'inutile strage di innocenti.

    Report

    Rispondi

  • rocc

    03 Giugno 2011 - 13:01

    mi rifaccio alla pertinentissima domanda di "bellissimo": -quanti clandestini dall'Africa (partenza Libia) possiamo accogliere? -Maroni faccia un numero. Ho letto che i clandestini partiti dalla Libia dovrebbero a oggi essere 48-49.000. diciamo quasi 5o mila. Per Maroni sono ancora pochi? E' sempre emergenza umanitaria? I clandestini dalla Libia vanno comunque sempre accolti, senza rimpatri? (Maroni ha detto anche questo). Il limite secondo l'ineffabile ministro sembra essere 300 milioni, cioè tutti gli africani. Ma non si accorge che così agendo, spinge sempre più clandestini a venire in Italia, e ogni tanto purtroppo qualche barcone affonda in acque non italiane?

    Report

    Rispondi

  • svangsta

    03 Giugno 2011 - 13:01

    O Maroni cosa fai?? Poi ti meravigli se la Lega sparisce?? Piuttosto penso che la Caritas è l'unica che ci guadagni......Maroni ascolta papa e cardinali e vedrai che torni alle origini.

    Report

    Rispondi

  • bellissimo

    03 Giugno 2011 - 10:10

    Due domande a MARONI : 1) quanti immigrati possiamo mantenere? dica un numero. 2) quando avremo raggiunto quel numero,faremo veramente qulcosa per fermarli? E' chiaro che non potendoci essere un travaso totale di tutta l'Africa,prima o poi dovremo fermarli. O no!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog