Cerca

Caso Claps: rinvio a giudizio per Restivo

L'accusa è di omicidio volontario pluriaggravato. In corso dal Tribunale di Potenza videoconferenze con la Corte di Winchester per l'omicidio Barnet

Caso Claps: rinvio a giudizio per Restivo
La procura di Salerno ha chiesto il rinvio a giudizio per Danilo Restivo, unico indagato per l'omicidio di Elisa Claps. L'uomo è accusato di omicidio volontario pluriaggravato della sedicenne di Potenza, assassinata nel 1993.  Nel Tribunale di Potenza sono in corso videoconferenze con la Corte di Winchester dove si sta celebrando l'altro processo a carico di Restivo, quello  per l'omicidio della donna inglese Heather Barnet.  Determinanti, le innumerevoli perizie effettuate da consulenti nonchè le testimonianze.

IL TAGLIO -
Al centro delle domande poste dai giudici inglesi a un testimone italiano nell'ambito del processo per l'omicidio della sarta Heather Barnett c'è la ferita sulla mano che Danilo Restivo si procurò la mattina del 12 settembre 1993  - giorno della scomparsa di Elisa.  Ad essere ascoltati sono  il medico che quella domenica mattina accolse Restivo all'ospedale San Carlo di Potenza e Michele Zaccagnino, all'epoca dirigente della Polizia scientifica di Potenza. Il medico ha raccontato di averlo medicato Restivo e di avergli applicato un punto di sutura sul dorso della mano sinistra per "una ferita da taglio, procurata probabilmente da un oggetto tagliente". Alle domande dei giudici sulla causa del taglio, l'uomo ha risposto che "può essere stato un coltello, una lamiera, come affermò Restivo, o - ha aggiunto - un qualsiasi altro oggetto tagliente, ma parliamo sempre di probabilità". Ma subito dopo Zaccagnino ha precisato che la Polizia scientifica esaminò per la prima volta il cantiere della scale mobili, in cui Danilo Restivo disse di essersi ferito" 23 giorni dopo la scomparsa di elisa Claps e che "nei posti indicati da Restivo - ha detto Zaccagnino - non vi erano oggetti taglienti". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog