Cerca

Bergamo, donna picchiata e violentata da un marocchino

I due passano una serata insieme, poi la sequestra, massacra di botte e stupra per due ora. L'uomo è stato arrestato

Bergamo, donna picchiata e violentata da un marocchino
Sequestrata, picchiata e violentata. E' l'incubo in cui è stata risucchiata una 43 enne di Alzano Lombardo, in provincia di Bergamo. Tenuta sotto le morse dal suo aguzzino - un marocchino di 35 anni - per due ore, la donna è riuscita a farlo arrestare.

La storia - I due si conoscevano da tempo e l'altra sera si sono incontrati in un bar di Seriate. Bevono qualchedrink, trascorrono insieme qualche ora, poi lui si offre di riaccompagnarla a casa. Il più classico dei gesti galanti. Ma, invece, di riportare la donna alle mura domestiche, l'uomo si è fermato davanti a un edificio abbandonato di via Roma e l'ha aggredita. La donna ha opposto resistenza e l'uomo l'ha massacrata di botte, sbattendola contro una recinzione e trascinandola in casa, dove ha continuato a picchiarla con pugni e calci, con colpialla testa e al viso, e minacciandola con un coltello. E quando ormai la donna non era più in grado di muoversi, l'ha violentata per due ore. Solo alle 10 del mattino la donna è stata portata all'esterno e abbandonata davanti a un bar. La vittima è riuscita a trascinarsi nel locale e a chiedere aiuto. E' stata portata al pronto soccorso di Seriate, dove le sono state medicate le profonde ferite alla testa e al viso: la prognosi è di 25 giorni.

L'arresto -
I carabinieri hanno raccolto la sua testimonianza e in poco tempo sono risaliti al marocchino, un clandestino disoccupato che è stato spesso visto aggirarsi ubriaco per il paese. E' stato trovato proprio nella casa abbandonata in cui è avvenuta la violenza e sottoposto a fermo di polizia giudiziaria per violenza sessuale, minacce, lesioni e sequestro di persona. Ora è in carcere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • raucher

    08 Giugno 2011 - 17:05

    cosa ci faceva in giro un clandestino disoccupato? Adesso lo dobbiamo pure mantenere nelle patrie galere. Rispedirlo al paesello natio, no?

    Report

    Rispondi

  • Cesare Infedele

    08 Giugno 2011 - 13:01

    Per blu521. La prego di non scherzare su questi fatti. Magari può capitare "anche" a Lei o a qualcuna della sua famiglia. E poi cosa c'entra il nipote di Mubarack? La signora è stata picchiata e violentata ed è un episodio gravissimo, da galera. Stia attennto, non si sà mai nella vita: poi chiami Mubarack.

    Report

    Rispondi

  • Satanasso

    08 Giugno 2011 - 11:11

    La "Miss Padania" 18enne bergamasca bionda con occhi azzurri,ha detto recentemente che le padane non sono come le terrone....cioè basse,more e con i baffi. Appartengono alla razza bianca,e non vogliono avere a che fare coi "mediterranei". Strano,visto che le "cavalcate" con gli arabi se le fanno ben volentieri anche se non hanno l'occhio azzurro e il pelo biondo ! Come dire....la prossima volta "giocate" coi padani. Anche se non sono altrettanto bravi a "giocare" ma almeno non vi massacrano come i marocchini ! Ahahahaaaa.

    Report

    Rispondi

  • corto lirazza

    08 Giugno 2011 - 09:09

    ma possibile c'è ancora chi sta ore in un bar con un marocchino, poi si fa 'accompagnare a casa' e si meraviglia se trova grane?? (PS il link 'mostra altri commenti' non funziona)

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog