Cerca

"Ylenia Carrisi è viva. Abita in un convento in Arizona"

La tesi è sostenuta dal settimanale tedesco Freizeit Revue. Il capo della polizia di New Orleans: "Nuovi indizi". Al Bano: "Vergogna"

"Ylenia Carrisi è viva. Abita in un convento in Arizona"
Ylenia Carrisi, la figlia di Al Bano e Romina Power di cui si sono perse le tracce nel 1994, sarebbe viva e abiterebbe in Arizona. Questo è quanto sostiene il settimanale tedesco Freizeit Revue, che ha intervistato il capo della polizia di New Orleans, Warren J. Riley, secondo il quale la Carrisi sarebbe a Sant'Anthony's, un convento greco-ortodosso di Phoenix.

A confermare la tesi del settimanale tedesco, come accennato, è proprio il capo della Polizia. Il detective della squadra omicidi di New Orleans ha infatti affermato di avere "nuovi indizi" su dove si troverebbe la donna. Gli indizi, ha aggiunto, per il momento non possono essere rivelati perché l'indagine è tutt'ora in corso.

Piccata la replica del padre di Ylenia, Al Bano Carrisi. "La notizia secondo la quale mia figlia si troverebbe in Arizona è una vergognosa speculazione". Il cantante pugliese bolla in questo modo la notizia riportata dal Freizeit Revue, che considera una "bufala maledetta dove non c'è neppure mezza verità. I settimanali tedeschi - ha concluso il cantante -, sono i peggiori, stanno inventando balle, scavi, tombe. Pur di vendere copie si venderebbero l'anima, come è successo con una televisione spagnola a cui ho fatto causa".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gasparotto

    09 Giugno 2011 - 08:08

    E' la cosiddetta ridda di opinioni.La ridda dei folletti,la danza macabra che Bazzini immaginò sotto il noce di Benevento. Diabolica e folle.Ecco perchè quando notizie appaiono farlocche,si parla di ridda,di danza macabra dei lutens. La cosa mi ricorda tutte le fesserie che sinora sono state dette e scritte circa la scomparsa del fisico eccelso ,allievo di Fermi,Ettore Majorana,imbarcatosi in un piroscafo per Palermo il 26/03/1938 e dopo essere sbaracto a Palermo,scomparso misteriosamente. Da allora cominciarono le ipotesi più disparate,persino Mussolini mise una ricompensa a chi ne avesse dato notizia. nulla. A distanza di anni si torna sempre a parlare del caso e c'è anche chi asserì in tempi recenti, di averlo visto in un monastero con il saio. Ecco il monastero, evoca un'aura misteriosa rafforzata dalla crisi mistico-religiosa. Ora tocca alla povera Ilenia ed al povero Albano,che da allora non ha pace e penso fu motivo principale del divorzio di quella coppia un tempo felice .

    Report

    Rispondi

  • tempus1

    08 Giugno 2011 - 19:07

    La reazione di Al Bano mi lascia perplesso. Non capisco, difatti, la ragione per la quale lui da per scontato che la notizia sia una bufala. Per un genitore non dovrebbe essere questa una speranza, tenuto conto che la scomparsa di Ylenia è rimasta in ogni caso un mistero?... Che voglia, dunque, lasciare in pace la figlia perché è a conoscenza della verità? Non trovo altra spiegazione. Del resto - da quanto ho sentito oggi in TV - si è detto che il centralinista del convento greco-ortodosso di Phoenix, Frate Samuel, ha affermato che due giorni dopo la telefonata della polizia, una donna che lavorava nel giardino ha lasciato frettolosamente il monastero ed era molto agitata, “ha detto che voleva andare in Asia. Bah...

    Report

    Rispondi

  • roda41

    08 Giugno 2011 - 16:04

    io un bel giro con detectives,false aspiranti suore ecc....,,me lo farei in Arizona e in questi conventi,compresa una indagine da dove è partita la presunta bufala.

    Report

    Rispondi

blog