Cerca

Stretta sui No Tav: 65 avvisi di garanzia e perquisizioni

Digos al lavoro nell'abitazione del leader Perino. Sotto accusa la violazione dei sigilli alla baita della Maddalena di Chiomonte

Stretta sui No Tav: 65 avvisi di garanzia e perquisizioni
Stretta della magistratura sul movimento No Tav. A Condove (Torino) l'abitazione del leader Alberto Perino è sottoposta a perquisizione dalla Digos fin dalle prime ore di venerdì mattina. Alcune decine di militanti dello stesso movimento si stanno radunando davanti all'edificio per protestare. Perino è indagato per l'episodio della violazione dei sigilli posti alla baita costruita dai No Tav alla Maddalena di Chiomonte (Torino) lo scorso inverno. Negli ultimi giorni sono stati spiccati 65 avvisi di garanzia nei confronti di esponenti del movimento. Oltre ai 5 odierni, relativi alla sassaiola dello scorso 24 maggio al presidio della Maddalena, gli altri riguardano episodi del 2010: 10 per i blocco dei carotaggi all'autoporto di Susa, 22 per la violazione di sigilli alla baita, sequestrata dalla magistratura in quanto abusiva, 28 relativi al blocco di un convoglio di operai che trasportavano materiale per i carotaggi avvenuto a Venaria Reale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Cesare Infedele

    19 Giugno 2011 - 13:01

    I signori della valle vogliono: No Tav, No Lavoro, No Occupazione, No Finanziamenti Europei...ma siete proprio sicuri di quello che state facendo?

    Report

    Rispondi

  • primus

    17 Giugno 2011 - 17:05

    non è possibile dare spazio a questi sfacendati perditempo che vogliono imporre la loro politica, troppo tenere le forze dell'ordine nei loro confronti, mandarli a lavorare nelle cave a spaccare pietre.

    Report

    Rispondi

  • cianoski

    17 Giugno 2011 - 15:03

    Ma è mai possibile che alcuni scalmanati fermino tutto per puro fanatismo? O la maggioranza in democrazia non esiste? Se si allora bisogna riscrivere la Costituzione. (in un unico articolo - la legge del più forte).

    Report

    Rispondi

  • bellissimo

    17 Giugno 2011 - 15:03

    Vorrei dire ai signori NO TAV che se avessimo tutti ragionato come fanno loro, adesso,tanto per fare un esempio,non potrebbero velocemente venire al mare qui in Liguria,poichè noi non avremmo potuto lasciar costruire le autostrade. Anche qui i viadotti deturpano l'ambiente.E di questo passo,saremmo ancora nelle caverne.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog