Cerca

Libia, Maroni chiama Nato: "Navi contro i clandestini"

Il ministro degli Interni rilancia il problema-immigrazione: "Bisogna intervenire subito con un blocco". Accordo tra Frattini e ribelli. Il Viminale: "Speriamo funzioni"

Libia, Maroni chiama Nato: "Navi contro i clandestini"
Un blocco navale per fermare l'immigrazione clandestina dalla Libia. A rilanciare l'idea è il ministro dell'Interno Roberto Maroni, a margine di un incontro all'Univeristà dell'Insubria a Varese: "Credo che si possa intervenire già da subito chiedendo per esempio alla Nato, che schiera le navi davanti alle coste libiche per impedire l'ingresso di merci in quel Paese, di fare il blocco navale anche per le uscite. Sarebbe già una soluzione al problema".

Accordo con Bengasi - Nel frattempo, il ministro degli Esteri Franco Frattini ha firmato oggi un accordo con il Consiglio nazionale di transizione dei ribelli di Bengasi per faermare gli immigrati che partono dalle coste del Nord Africa. "Può essere una cosa utile - commenta Maroni -, poi bisogno vedere come e se funziona". Il capo del Viminale ha spiegato che "c'è un incontro con la firma di questo impegno da parte loro per occuparsi dei clandestini o dei profughi che partono, sapendo come funzionano questi meccanismi". Maroni è poi tornato sul decreto che prolunga la permanenza degli immigrati nei Cie da 6 a 18 mesi: "Lo prevede la direttiva europea, quindi tutte le polemiche sono assolutamente infondate e consiglio a chi polemizza di andarsi a leggere il testo delle direttive, che noi abbiamo preso e adottato". Il decreto in questione è, ha aggiunto, "una risposta che ho voluto dare alla limitazione posta da sentenze che interpretavano le direttive europee in modo molto più favorevole ai clandestini rispetto alla nostra interpretazione".


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • renato del bene

    18 Giugno 2011 - 11:11

    Il decreto è solo un piccolo contentino x calmare la Lega. Bisogna insistere per la cessazione immediata dei bombardamenti che ci costano un sacco di soldi che potrebbero essere spesi molto meglio in Italia. Che dire poi della portaerei Garibaldi, adibita costosamente e ingloriosamente a pista per aerei che uccidono anche non pochi civili inermi!! Non sarebbe molto + saggio e giusto usarla x sorvegliare le coste Libiche, per contrastare la criminalità che sta innondando l’Italia con una crescente marea di disperati, profughi o migranti essi siano? Sorge anche il dubbio che il Min. Frattini possa essere plagiato dall’Imam di Benghazi, altrimenti non avrebbero spiegazioni logiche tutte le sue iniziative a favore dei fondamentalisti di Benghazi, culminate con il recente annuncio di un’elargizione di oltre 300 milioni di dollari a loro favore. A meno che il Min. Frattini non creda proprio che a chi si adopera per la jihad, spettano ben 60 vergini in paradiso!!

    Report

    Rispondi

  • charmant2

    18 Giugno 2011 - 08:08

    Signore mi rivolgo a te perchè cessi l'invasione di Africani su questa nostra terra conquistata col sangue dei nostri Eroi e che Maroni metta a guardia le più belle cannoniere della nostra flotta con licenza di.........fermare in mare gli assalitori. E poi portami pure via per sempre da questa valle di lacrime. Così pregava il DESTRO,lungimirante che non voleva morire mai.

    Report

    Rispondi

  • fonty

    fonty

    17 Giugno 2011 - 21:09

    E tu saresti quello che non offende ? Ma ci sei o ci fai ?' Chi è che taccia i leghisti come razzisti e spacconi in questi stessi commenti? Forse quelli come te molto "arroganti e maleducati", non si accorgono nemmeno di quello che fanno e che dicono, tanto vi sentite superiori vero ?

    Report

    Rispondi

  • racchia

    17 Giugno 2011 - 20:08

    Per capire ancora meglio che cosa sta succedendo (esempio come dove quando perché è stata pianificata l'"operazione Libia" e che fine farà la miseranda Italia), consiglio a te e a tutti, destri e sinistri, la lettura di "IL CLUB BILDENBERG" di Daniel Estulin, Arianna Editrice, euro 18,50. Estulin è un giornalista che ha rischiato più volte la pelle per scoprire chi sono i burattinai del mondo (poteri forti dell'alta finanza europea e angloamericana, magnati dei media e ...), che hanno i loro referenti in posti chiave di tutte le organizzazioni sovranazionali, in primo luogo ONU, NATO e UE. Se adesso avessero deciso la islamizzazione e la snazionalizzazione dell'Italia, solo un forte movimento nazionale e trasversale potrebbe contrastarlo... Addio, Italia!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog