Cerca

La rivolta di Chiaiano

Centri sociali in marcia

La rivolta di Chiaiano
Comitati civili e centri sociali scendono in strada contro l'apertura della discarica di Chaiaino, nei pressi di Napoli. Che, divenuta operativa nella notte, è finita immediatamente nell'occhio del ciclone. Dopo che oltre 200 tonnellate di rifiuti sono state sversate da una decina di camion nel sito, numerose sono state le proteste contro l'apertura della struttura. Prima si sono fatti sentire i comitati civici che si oppongono all'apertura dell'impianto, i quali si sono mobilitati sin dalle prime ore del mattino per un'assemblea all'aperto da tenere alla rotonda Titanic, crocevia delle proteste degli ultimi mesi.: "Non ci arrenderemo", si legge in una nota, e lanciano un appello a tutti i napoletani "a venire a Chiaiano in queste ore".
L'invito è stato accolto immediatamente dai centri sociali: un corteo formato da circa 400 persone si è mosso dalla rotonda Titanic, luogo simbolo della protesta dei cittadini anti discarica. Nonostante che al termine dell'assemblea tenutasi in piazza fosse stato deciso di scendere in strada venerdì prossimo per protestare contro la discarica inaugurata ieri notte, un corteo formatosi 'spontaneamentè, si è mosso per raggiungere Chiaiano. Alla manifestazione stanno prendendo parte circa 400 persone appartenenti ai vari centri sociali tra i quali 'Insurgencià, comitati anti discarica e cittadini di Chiaiano e Marano. E al grido di "la cava di Chiaiano non si tocca" oltre cento manifestanti si sta recando presso la sede del Comune dove è in corso una giunta straordinaria, presieduta dal sindaco Perrotta. Il corteo sta causando disagi alla circolazione e alcuni manifestanti hanno rovesciato, lungo la strada, i cassonetti dei rifiuti ed esplodendo fumogeni. Notevoli i disagi alla circolazione: completamente paralizzato il traffico lungo corso Europa. In mattinata si è svolto un altro corteo di protesta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Akiravl

    17 Febbraio 2009 - 19:07

    non si può, fermi! non siete rifiuti adatti alla discarica, gentilmente dovreste informarvi meglio come smaltirvi, hihihiiii

    Report

    Rispondi

blog