Cerca

Veronesi choc: "L'amore gay? Più puro di quello etero"

L'oncologo: "Tra gli omosessuali non c'è la strumentalità della procreazione". Replica di Giovanardi: "Per lui premio delirio d'estate"

Veronesi choc: "L'amore gay? Più puro di quello etero"
"L'omosessualità è una scelta consapevole e più evoluta". Così l’oncologo Umberto Veronesi è intervenuto nelle polemiche sollevate dal sindaco di Sulmona, Fabio Federico, che aveva definito l’omosessualità un’aberrazione genetica e una patologia.

"L'amore etero è strumentale" - A margine della presentazione della settima Conferenza mondiale sul futuro della scienza, Veronesi ha sottolineato di pensarla in modo opposto al primo cittadino abruzzese: "L'amore omosessuale è l’amore più puro. L’amore etero è strumentale alla procreazione, cioè io ti amo ma non perché amo te, ma perché in te ho trovato la persona con cui fare un figlio". Cosa che non avviene, secondo Veronesi, nell’amore omosessuale, dove si ama l’altro "perché più vicino", con "un cervello più vicino", con "il pensiero, la sensibilità e i sentimenti più vicini ai miei". Se poi la chimica, o qualcos'altro, abbia un ruolo sulla sessualità dell’individuo "questo è difficile dirlo", spiega l’oncologo. "Avere qualcosa di chimico dentro, vorrebbe dire che una persona è predisposta, che geneticamente nasce già così. Questo non lo penso". Per Veronesi, infatti, l’omosessualità "si diffonde in rapporto agli stili di vita, alla cultura del momento: in molti ambienti è molto frequente e si scopre che è una forma di amore che può essere interessante esplorare".

La replica di Giovanardi - Alle teorie dell'oncologo, è arrivata la pronta replica di Carlo Giovanardi: "Vasco Rossi e Umberto Veronesi sono in corsa per il premio 'deliro d'estate'". Questa la nomination proposta da Giovanardi, che tira in ballo anche il rocker "per aver definito vergognose le leggi che impediscono di guidare ubriaci" e il professore "per aver definito il rapporto omosessuale più puro di quello eterosessuale perché quest'ultimo è finalizzato alla procreazione. Per fortuna - ha proseguito il sottosegretario alla presidenza del Consiglio - questi vaneggiamenti non riusciranno a vanificare l'opera di milioni di famiglie e di educatori che sanno bene che il futuro dei giovani e la sopravvivenza della nostra società dipendono dal saper mettere assieme il rispetto della libertà di tutti, ma anche dal non esaltare comportamenti che, da un lato, mettono a rischio la vita di terze persone e, dall'altro, non possono essere certamente definiti più evoluti e superiori all'amore che lega un uomo a una donna".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • RANMA

    25 Giugno 2011 - 09:09

    Quello che detesto nelle pseudo dichiarazioni oracoliane è il tono da "IO SONO UN DIO E QUELLO CHE DICO E' DOGMA ".. ogni tipo di amore è appunto AMORE,ma non deve essere sentito come appannaggio di uno o dell'altro tipo, non dovrebbe essere usato per creare guerre,perchè si sà che le dichiarazioni estremiste creano odii e rancori.. Male ha fatto il vecchio un pò out a sobillare gli animi,il rischio di ottenere acredine è alto e nonostante i suoi sette figli...mi dà da pensare,fate voi a cosa... In tutti i tipi di unioni etero o omo c'è chi si comporta con rispetto e chi no,io ho due amici gay che stanno insieme teneramente ma compostamente e così dovrebbero farlo anche gli etero,gli slinguamenti pubblici mi fanno schifo da una e dall'altra parte.. Ma l'amore puro?..va bene buttiamo al macero Giuietta e Romeo? Forse Il Veronesi preferisce da sempre L'Achille e il Patrocolo....

    Report

    Rispondi

  • vipera86

    24 Giugno 2011 - 17:05

    non sarebbe più semplice dire che ciascuno ha il diritto di vivere la propria affettività nel modo che preferisce, purché non danneggi il prossimo. Che poi sia normale o anormale, evoluta o meno...non dovrebbe essere rilevante per la società

    Report

    Rispondi

  • Hyper79

    24 Giugno 2011 - 16:04

    ..avete idea di quanta gente si risparmierebbe la pena di una doppia vita?! A causa del mio lavoro, conosco molte persone sposate (anche con figli) che non potendo resistere in eterno alla loro VERA NATURA, si trovano a dover distruggere la vita delle loro famiglie nate e portate avanti solo per proteggere una FINTA FACCIATA voluta da tutti quelli che la pensano come voi! Vi rendete conto del danno che provocate?! Smettetela! E prima di parlare, fatevi un esame di coscienza sul perchè sentite l'esigenza di denigrare il prossimo? Forse avete paura del vostro "lato oscuro"?! L'AMORE VERO esiste a prescindere dal sesso delle due persone e lo condividono! Così come vediamo tanti rapporti, indifferentemente etero e omo, fondarsi su basi veramente deboli e lontane dai veri sentimenti puri.

    Report

    Rispondi

  • parigiocara

    24 Giugno 2011 - 16:04

    fora di gabbu e fora dall'urinari; ma da dove gli è venuta questa ispirazione ? certamente frequentando il pavone cecco ...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog