Cerca

Caso Scazzi, procura chiude inchiesta: 15 indagati

Processo potrebbe iniziare anche subito dopo le vacanze. Notificato avviso di fine indagini a 15 persone, coinvolte a vario titolo

Caso Scazzi, procura chiude inchiesta: 15 indagati
Si avviano verso la conclusione le indagini sull'omicidio di Sarah Scazzi, la quindicenne di Avetrana, venne uccisa il 26 agosto 2010 e il cui corpo venne ritrovato in un pozzo-cisterna di campagna la notte tra il 6 e il 7 ottobre.  Secondo indiscrezioni, gli indagati a vario titolo sarebbero 15. I carabinieri del reparto operativo di Taranto e della squadra di polizia giudiziaria, pertanto, stanno notificando l'avviso di conclusione delle indagini.

Gli indagati -
Tra gli iscritti nel registro degli indagati, ci sono nomi noti alle cronache. In primis  Sabrina Misseri, la cugina di Sarah detenuta dal 15 ottobre che, dopo l'accusa di concorso in omicidio, è ora accusata di omicidio; la madre della giovane e zia della vittima, Cosima Serrano, anche lei detenuta (ma dallo scorso 26 maggio), accusata di concorso morale in omicidio; il padre Michele Misseri, indagato a piede libero, dopo un lungo periodo di reclusione, per omicidio (anche se gli indizi su questo reato stanno scemando secondo gli investigatori) e per soppressione di cadavere. A piede libero sono indagati anche Carmine Misseri e Cosimo Cosma, rispettivamente fratello e nipote di Michele, indagati a piede libero per concorso in soppressione di cadavere. Anche loro a febbraio sono stati arrestati e poi scarcerati dopo due settimane. Ora gli indagati hanno 20 giorni di tempo per chiedere un nuovo interrogatorio e per depositare memorie difensive o altre indagini. Quindi scatteranno da parte della Procura della repubblica le richieste di archiviazione o di rinvio a giudizio al giudice per le udienze preliminari. La prima udienza potrebbe celebrarsi subito dopo le vacanze estive.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Lupetto99

    03 Luglio 2011 - 01:01

    I veri colpevoli non saranno mai processati. Quel delitto ha dei mandandi e dei fiancheggiatori che non sono neanche stati sfiorati dal carcere. I miei complimenti ai Pm e ai Ros per il modo meticoloso con cui hanno insabbiato le indagini. Impunità di stato per i mandanti e i fiancheggiatori impunità per gli assassini, perchè con quelle prove marce saranno tutti assolti. A quasi un anno dal delitto giustizia non è stata fatta. Chi ha ucciso Sarah Scazzi? Perchè sono state insabbiate le indagini dall' inizio? Perchè la procura ha sequestrato in modo arbitrario e incostituzionale tutto il materiale che aveva dato alla stampa? Si cerca di coprire il vero assassino e i veri complici.

    Report

    Rispondi

blog