Cerca

Rignano, pedofilia all'asilo: processo è tutto da rifare

Presunti abusi nella materna in provincia di Roma: divergenze tra i legali imputati. Cambio di collegio: ricomincia tutto

Rignano, pedofilia all'asilo: processo è tutto da rifare
Il processo di Rigano, sui presunti casi di pedofilia nella scuola materna 'Olga Rovere' ripartirà da zero. Si sono presentate divergenze tra i legali dei cinque imputati accusati di aver abusato di bambini. In particolae quattro dei legali degli imputati hanno annunciato che presteranno il consenso all'uso degli atti svolti fino a questo momento davanti al collegio del tribunale della cittadina laziale. L'avvocato Roberto Borgogno, invece, che assiste con il penalista Franco Coppi, i coniugi Patrizia Del Meglio, la maestra e Gianfranco Scancarello, autore televisivo, ha negato tale consenso. Una circostanza questa che porterà al rinnovamento del dibattimento, al dover quindi ricominciare il processo da zero.

La decisione del Csm - L'annullamento è una diretta conseguenza del collocamento fuori ruolo, disposto dal Consiglio Superiore della Magistratura, di uno dei componenti del collegio giudicante, la dottoressa Marzia Minutillo Turtur. Si renderà quindi necessaria una nuova composizione del collegio composto dal presidente Mario Frigenti e dal giudice Barbara Callari. L'auspicio del presidente è che già per il 13 luglio il Csm abbia assegnato un nuovo giudice al tribunale di Tivoli, di modo da poter stabilire un nuovo calendario e formalizzare il rinnovamento del dibattimento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • prt

    06 Luglio 2011 - 12:12

    Durante un pricesso dove si affrontano casi possibili abusi su bambini come si puo' interrompere tutto e transferire il giudice che se ne occupa ? , e' assurdo fosse anche solo per il fatto che le conseguenze sono ovvie e non e' accettabile dover porre di nuovo certe domande....che hanno gia' " torturato" genitori e piccoli.....Ma con che criterio e' stato deciso cio' ?!!!, si puo' sapere che cosa c'era di piu' importante...tanto da prendere tale decisione???Sarebbe giusto che venisse data la spiegazione esatta e sincera ai genitori di tali bambini ed anche all' opinione pubblica che non ne puo' piu', ......non ne possiamo piu' di vedere cazzate all' Italiana diventare ingiustizie!!!!

    Report

    Rispondi

  • roda41

    05 Luglio 2011 - 00:12

    Forse tutta l'Italia,è da rifare!

    Report

    Rispondi

blog