Cerca

Afghanistan, funerali Tuccilo: chiesa gremita e commozione

Alla cerimonia sono presenti le più alte cariche dello Stato, giunte per l'ultimo saluto al caporalmaggiore ucciso in missione

Afghanistan, funerali Tuccilo: chiesa gremita e commozione
Sono in corso i solenni funerali di Gaetano Tuccillo, il caporal maggiore morto sabato mattina nell'ennesimo attentato contro le truppe italiane in Afghanistan. Una piazza mesta e silenziosa ha atteso l'arrivo del feretro nella chiesa di Santa Maria degli Angeli, avvolto dal tircolore e accolto da un applauso dei colleghi e da amici e famigliari che hanno partecipato alle esequie. Alla cerimonia, partecipano le più alte cariche dello Stato: il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, il presidente della Camera Gianfranco Fini e il presidente del Senato Renato Schifani, il sottosegretario Gianni Letta, il ministro della Difesa Ignazio La Russa. Presente anche la governatrice del Lazio Renata Polverini.

Dolore e commozione -  È una basilica di Santa Maria degli Angeli gremita quella in cui monsignor Vincenzo Pelvi sta celebrando i funerali di Gaetano Tuccillo. Nelle prime file, da una parte, i familiari del militare, affranti: la mamma, il papà, che a stento trattiene le lacrime, la moglie sposata da meno di un anno, gli altri parenti. "Noi non possiamo che dire bene di Gaetano - ha detto nell’omelia monsignor Pelvi - . Nella sua esperienza cristiana aveva compreso - ha spiegato - che l’amore vero è gratuito, perciò difficile".

L'incontro tra Fini e il Cav -
Nella chiesa c'è stato un breve incontro, uno scambio di battute tra Gianfranco Fini e Silvio Berlusconi, mente attendevano l'arrivo del feretro. Poi, appena il feretro è entrato in chiesa i due hanno interrotto la conversazione per prestare attenzione alla cerimonia religiosa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Barbadifrate

    05 Luglio 2011 - 13:01

    Sappiate che siamo con voi in questo terribile momento di dolore. Le nostre più sentite condoglianze.

    Report

    Rispondi

blog