Cerca

Milano, morto a posto di blocco Autopsia: "No lesione organi"

L'esame autoptico a Michele Ferrulli avrebbe evidenziato delle fratture alle costole, forse compatibili con massaggio cardiaco

Milano, morto a posto di blocco Autopsia: "No lesione organi"
Nessuna lesione evidente agli organi interni: questo è il principale dato che emerge dall'autopsia eseguita martedì mattina sul corpo di Michele Ferrulli, il 51enne morto il 30 giugno scorso, a Milano, in seguito a un controllo di polizia. Secondo quanto si è appreso, l'esame autoptico - durato circa tre ore - avrebbe evidenziato delle fratture alle costole, che però potrebbero essere compatibili con il massaggio caridiaco eseguito per cercare di rianimare l'uomo.

Esame istologico - Per stabilire l'esatta causa del decesso sarà necessario attendere l'esame istologico sui tessuti cardiaci. Nel referto redatto dai medici del Policlinico di San Donato Milanese appena dopo l'evento, figurava un generico riferimanto a un "arresto cardiocircolatorio". L'infrato potrebbe essere stato causato dalla concitazione del momento del fermo, quando l'uomo ha opposto resistenza agli agenti che cercavano di ammanettarlo.

I video - All'autopsia hanno presenziato anche i consulenti di parti, quello nominato dalla famiglia Ferrulli e quello nominato dal legale dei quattro agenti che erano intervenuti e che ora risultano indagati. Gli inquirenti non sono ancora riusciti a individuare il testimone oculare che ha girato il video con un telefono cellulare. C'è anche un secondo video girato in via Varsavia, dove è avvenuto il decesso: da questo, però, non emergerebbe nulla di rilevante ai fini dell'indagine.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • schnee

    06 Luglio 2011 - 18:06

    Non volevo assolutamente dire questo.Se hanno usato il manganello ci saranno stati motivi validi.Oppure devono prenderle?Probabilmente nella tua idea sì, per me invece il santo manganello aiuta a far rinsavire un pò di persone e qualche manganellata non ha mai fatto male a nessuno..Che facciamo, allora, li obblighiamo all'uso di pistole e manette giocattolo?

    Report

    Rispondi

  • emigratoinfelix

    06 Luglio 2011 - 12:12

    ...che le manganellate che gli appiopparono i poliziotti ,come dimostrato dal filmato,erano terapeutiche....

    Report

    Rispondi

  • schnee

    06 Luglio 2011 - 12:12

    Visto che è evidentissimo,vai dagli inquirenti,parla come persona informata dei fatti,spiega a tutto e tutti cosa è successo. A me sembra che il signore fosse un pò su di catena,lo hanno steso e ci ha lasciato le penne per casualità.questo si evince dal video. Che poi si vedano i birri che pestano, può anche essere,ma dire che è evidentissimo è il solito punto di vista di chi vuol vedere ciò che più gli piace. Nella signora vedova,più che il dolore nei suoi occhi,ho visto odio e vendetta,non si sa in base a cosa,forse per darsi delle risposte che non avrà mai.

    Report

    Rispondi

  • degrel0

    06 Luglio 2011 - 10:10

    comunque non abbiamo perso niente!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog