Cerca

Carfagna, guai per il marito: bancarotta per Mezzaroma

Rinvio a giudizio per l'imprenditore. Sono 17 i consiglieri di amministrazione sotto processo per il crac di Bravaitalia

Carfagna, guai per il marito: bancarotta per Mezzaroma
Rinvio a giudizio per Marco Mazzaroma, marito del ministro Mara Carfagna, finito sotto processo con l'accusa di bancarotta fraudololenta in conseguenza del crac della società Bravaitalia, avvenuto nel 2002. Insieme all'imprenditore romano sono implicate con le stesse accuse altre 17 persone tra cui Corrado Pesci, figlio dell’attrice Virna Lisi, l’ex dirigente Fiat, Umberto Belliazzi. Coinvolto lo stesso liquidatore della società dal 30 luglio 2001 fino al momento del fallimento, Lorenzo D’Ormea. Era incaricato di risolvere il dissesto ed ora è accusato di aver sottratto i beni societari.

Il fallimento - 
L'accusa contestata dal pm Giuseppe Cascini è quella di concorso in bancarotta fraudolenta: gli imputati, in quanto componenti di diversi consigli di amministrazione della società, avrebbero dissipato e distrutto tutti i beni, sommergendo Bravaitalia di spese ingiustificate e prive di utilità. Tra il 1999 e il 2001 sarebbero stati bruciati oltre 18 miliardi di vecchie lire.

Il rinvio a giudizio -
Durante l’udienza di giovedì, sono state sollevate varie eccezioni procedurali. Gli avvocati hanno sostenuto la genericità del capo di imputazione mirando ad ottenere che il decreto di rinvio a giudizio fosse dichiarato nullo. Ma le eccezioni sono state respinte ed è stato disposto il decreto per tutti e 17 gli imputati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bruno osti

    11 Luglio 2011 - 12:12

    però il fatto che lui, Burlesque (diamo pure per scontato che sia innocente e puro come un neonato), sia attorniato, in un modo o nell'altro, sembra unicamente da una cerchia più o meno prossima, di tali personaggi, non vi fa riflettere?. Se si dovessero qui elencare tutti, non basterebbe lo spazio neppure a te

    Report

    Rispondi

  • Noseda

    10 Luglio 2011 - 22:10

    Ma insomma, persone "normali" non ce ne sono più? oppure che è questa la "Normalità"?

    Report

    Rispondi

  • parigiocara

    10 Luglio 2011 - 10:10

    leggo spesso i Suoi commenti e concordo nei contenuti. anche questa volta: se da un primo acchitto parrebbe il cavaliere si circondi solo di personaggi inqualificabili, a ben vedere devo concordare con Lei che quella di alcuni magistrati italiani, sembra proprio un'organizzazione militare mirata a farlo fuori ad ogni costo.

    Report

    Rispondi

  • liberoshark

    10 Luglio 2011 - 08:08

    Possibile che tra i sinistri se non c'è collegamento con berlusconi debbano inventarselo a tutti i costi? possibile che siano pronti a dire che tra le file del pdl siano tutti "sporchi" perchè non si trova un commento, che sia uno, dei tanti amicuzzi "sinistri" quando D'Alema fa porcherie ed il compagnuccio di merende di Bersani si porta a casa mezza...ITALIA ???

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog