Cerca

Caso Melania, su Facebook possibile chiave del giallo

Secondo Il Centro, gli inquirenti puntano sui messaggi scambiati tra Salvatore e la soldatessa. Intanto, Parolisi torna in caserma

Caso Melania, su Facebook  possibile chiave del giallo
Si scruta in ogni angolo per risolvere il giallo di Melania. Nel giono in cui è previsto il rientro in caserma di Salvatore Parolisi, marito  e unico indagato per l'omicidio, nuovi particolari trapelano dalla Procura di Ascoli che sta guidando le indagini. Riflettori puntati su Facebook e sui messaggi scambiati tra il caporalmaggiore e Ludovica, la recluta amante. In quelle righe potrebbe nascondersi il movente o un semplice indizio che possa dare una spiegazione all'assurda morte di una mamma 29enne, uccisa il 18 aprile scorso a Ripe di Civitella.

Facebook - 
Come riporta il quotidiano abruzzese Il Centro, gli investigatori di Ascoli sono infatti sbarcati in California per poter spulciare  - con tanto di rogatoria internazionale - negli archivi del social network. L'obettivo della ricerca sono i messaggi di posta scambiati tra Salvatore e la soldatessa e poi cancellati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • numetutelare

    13 Luglio 2011 - 07:07

    Lei ha perfettamente ragione, passi per le voci di spesa militare che prosciugano le nostre finanze e servono come un due a briscola, ma davvero nessuno si accorge se una caserma femminile diventa una suburra? E quella Ludovica, che ha anche la faccia di tirarsi fuori perché é stata anche lei ingannata!!! INGANNAta? Ma non lo sapeva che quel globetrotter di passere scopaiole del Parolisi aveva moglie, una bimba piccola e forse nessuna voglia di separarsi... o dobbiamo credere che lui abbia "terminato" la moglie solo per poi stare con la bella soldatessa (sempre che sia quella giusta?). Possibile che oltre ad una distribuzione abnorme di cog...ni ci sia una un esubero di donne che non riescono a trovarsi un uomo a tutto tempo senza sfilarlo da altre situazioni dei coppia! Sono delle parassite part-time sentimentali e sessuali o semplicemente delle stupide, pseudo emancipate? Tra l'altro visti gli interventi del Parolisi, per stare con uno come lui bisogna proprio avere ... fame!

    Report

    Rispondi

  • roda41

    11 Luglio 2011 - 22:10

    cioè è insospettabile? chi ha testimoniato che era in caserma a Lecce,visto che aveva appuntamento col Parolisi a Napoli? per caso ha testimoniato qualcuno come Parolisi?come va la prassi,qualcuno lo sa?

    Report

    Rispondi

  • ariete84

    11 Luglio 2011 - 20:08

    ma noi è così che dobbiamo spendere i nostri soldi? Ecco un caso di mala spesa statale. Tagliare, tagliare, tagliare.

    Report

    Rispondi

  • TOMMA

    11 Luglio 2011 - 15:03

    Non entro nel merito della poveretta morta. Mi e vi domando: "E' mai possibile che, dopo aver abolito la naia obbligatoria, in una caserma per sole donne, esistano istruttori maschi? Poi magari se qualcuna dovesse restare incinta, dovremo riconoscergli pure la causa di servizio? Ma che vadano a farsi fottere tutti, ministro compreso!" E dire che Gheddafi si fa/ceva difendere da sole amazzoni.

    Report

    Rispondi

blog