Cerca

Uomo a pezzi in valigia

Fermata coppia di romeni

Uomo a pezzi in valigia
Le rate del condominio non pagate. Questo potrebbe essere stato un buon motivo per fare a pezzi l'amministratore di condominio e infilarlo in una valigia. Lui, giovanni Santini, 63 anni, ieri aveva provato a riscuotere il suo credito. Ma ha suonato al campanello bagliato, quello di una coppia di romeni. Da quell'appartamento, di via UrbanoII 14, l'uomo non è più uscito. La polizia ha fermato i due, che ora si trovano in stato di fermo come fortemente sospettati. La vittima, da circa sei anni era amministratore del condominio e secondo la descrizione di alcuni inquilini era una «brava persona». Gli uomini della squadra mobile, guidati da Vittorio Rizzi, stanno ricostruendo i rapporti che la coppia di romeni aveva con l'uomo trovato morto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • aren

    23 Febbraio 2009 - 15:03

    Oggi è morta la signora cieca di 83 anni che è stata derubata, violentata e percossa sempre da un rumeno , che altro dire? Non ci sono parole, una bestialità simile non si può nemmeno commentare, mi aspetto almeno le scuse dal governo rumeno per questi suoi connazionali che dice lo farà? Per quanto riguarda l'amministratore fatto a pezzi, cosa altro aggiungere? Proprio non saprei ormai è un'assurda catena di violenza .

    Report

    Rispondi

  • ziogianni

    23 Febbraio 2009 - 09:09

    *** Caro babybaffi "Generale di Cavalleria". Lo sò lo sò, anche perché sono cresciuto nel Quartiere Talenti di Roma. Ad esempio il mio amico, lo conoscevo da quand'era un bambino, Angelo Mancia fu ucciso dai k...Era un ragazzo sincero, di sentimenti figlio di operai che, credeva alla legalità. Si esponeva ed ha pagato con la vita. Da noi, la marmaglia non si avvicinava e il Talenti (Montesacro Alto) era un quartiere tranquillo. Vabbé! Rimane il fatto che quell'individuo è un emerito ipocrita e son convinto che si è...AUTODIDTRUTTO. Saluti, Zio Gianni.

    Report

    Rispondi

  • 2009SP

    23 Febbraio 2009 - 09:09

    Le ronde? I volontari per la sicurezza? Forse potrebbero essere un buon deterrente. Vorrei,però, proporre anch'io una soluzione. In flagranza di reato, e per gli ormai cosiddetti reati "minori", quali spaccio di droga, scippi, piccole truffe ecc. proporrei l'istituzione di un certo numero di magistrati a rapido intervento che emettano delle sentenze veloci che comportino come pena la fustigazione con un minimo di venti frustate con successivo spargimento di sale sulle ferite, da eseguirsi direttamente nelle stazioni di polizia o dei carabinieri. Credo che con costi relativamente bassi diminuirebbero di molto tali reati, non avremmo affollamento nelle carceri risparmiando i soldi necessari per costruirne di nuove, e principalmente ci avvicineremmo di più a quelle culture, che tanto piacciono alla nostra sinistra, senza che possiamo essere da loro accusati di intolleranza verso gli usi e costumi dei popoli che a loro tanto piacciono. Che ne dite? Saluti a tutti gli Italiani.

    Report

    Rispondi

  • 2009SP

    22 Febbraio 2009 - 00:12

    No buonismo.No integrazione. No solidarietà concessi a piene mani. Solidarietà per gli Italiani. Per tutti gli altri tutela e rispetto del lavoro.Quando il lavoro c'è veramente, vengano.Quando il lavoro non c'è, non vengano. E una volta finito il lavoro, ognuno a casa propria. La società multietnica non si forma alla velocità della luce solo perchè alcuni politici, alcuni pseudointellettuali ed i mercanti di alto bordo lo hanno deciso per noi. Così si forma una società multi-incasinata con gravi conseguenze di ordine pubblico e sociale. Saluti a tutti gli Italiani

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog