Cerca

Dna di Parolisi sulla bocca di Melania: il bacio della morte?

Altra ipotesi: le avrebbe impedito di urlare. Sono le nuove indiscrezioni dell'autopsia. Difesa: "E' dovuto a un bacio"

Dna di Parolisi sulla bocca di Melania: il bacio della morte?
Nuove indiscrezioni trapelano dall'autopsia di Melania. Particolari che lentamente rimettono a loro posto i tasselli di un mosaico che pare completarsi. Manca solo un nome (o i nomi), quello della mano che ha assassinato la 29enne il 20 aprile scorso.  Nella bocca della giovane mamma sono state ritrovate tracce del dna di Salvatore, in particolare sulle labbra e sulle gengive. Se la difesa del caporalmaggiore ipotizza che siano dovute ad un bacio scambiato tra i due, il rapporto del medico legale Adriano Tagliabracci, invece, ritiene che siano state lasciate poco prima che la donna morisse. Se il contatto tra i due fosse avvenuto molto tempo prima, infatti, il movimento della lingua e della saliva le avrebbe cancellate. Quello che si profila, dunque, è lo scenario di un bacio mortale o della mano di Parolisi sulla bocca della donna per non farla urlare o per tenerle fermo il capo. Di fatto, l'attenzione continua inesorabilmente a concentrarsi sull'uomo.

Melania aveva abbassato i pantaloni - Prima che il suo assassino la aggredisse alle spalle, la donna si era abbassata volontariamente pantaloni, collant e slip, probabilmente per fare pipì. Diversamente, gli indumenti risulterebbero stracciati. Melania non sarebbe stata neanche minacciata, perchè non c'è alcuna traccia di pianto e il trucco era intatto. Il gocciolamento del sangue indica che la donna è stata aggredita quando ancora aveva i pantaloni abbassati.  

Legali Parolisi
: uccisa da una donna - La difesa di Salvatore Parolisi, dal suo canto, passa al contrattacco e respinge la stretta sul marito della donna ritrovata morta nel bosco delle Casermette, a Teramo. Tra i particolare emersi dalla perizia medico legale, depositata mercoledì scorso, ci sono tracce di dna femminile sotto l'unghia dell'anulare della mano sinistra. "Si chiede l'arresto di un uomo, ma gli accertamenti - dichiarano i difensori di Parolisi, Walter Biscotti e Nicodemo Gentile - lasciano intendere che l'omicidio è stato compiuto da una donna".

I risultati dell'autopsia -  All'indomani dell'indiscrezione trapelata sulla richiesta di arresto per il caporal maggiore e sulle modalita dell'omicidio, i legali dell'uomo, unico nome iscritto nel registro degli indagati, mettono i puntini sulle 'i'. "Occorre andare a spulciare i dati nelle oltre 80 pagine - spiegano Biscotto e Gentile - per scoprire che: Melania ha tentato di difendersi con le mani durante l'aggressione; sotto l'unghia di una mano è stato trovato del Dna di una donna; il Dna di Salvatore è stato trovato solo nella bocca di Melania, come probabile conseguenza di un bacio". "Questi dati, da soli, consentono - concludono - la rovina del castello accusatorio a senso unico contro Parolisi tralasciando altre piste. Noi chiediamo: chi è la donna che ha aggredito e probabilmente ucciso Melania?".

L'anello di fidanzamento - "Se Melania ha cercato di difendersi con le mani e sulle unghie l'unico dna diverso da quello dei familiari è femminile - è il ragionamento della difesa - , l'assassino è una donna". Il rinvenimento, inoltre, del Dna sotto l'unghia del "quarto dito sinistro" ovvero l'anulare, richiama per associazione l'anello di fidanzamento che la donna indossava a quel dito, insieme alla fede, e che fu ritrovato accanto al corpo. Il gioiello fu ritrovato ad una certa distanza dal corpo, e le ipotesi circolate su questa circostanza erano che Melania se lo fosse tolto lanciandolo per sfregio contro il suo aggressore o che si fosse sfilato dal dito durante la colluttazione. Ora, invece, potrebbe farsi strada l'ipotesi che l'anello le sia stato sfilato da una donna, forse, come sostengono i legali di Parolisi, la stessa assassina.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giuliab09

    18 Luglio 2011 - 18:06

    mi sembra tutta una situazione allucinante...non si può accusare una persona con le testimonianze di gente che pur di apparire in televisione, ed io mi domando che persone sono, dicono il tutto ed il contrario di tutto!Se tutti quelli che tradiscono dovessero uccidere, allora ci dovrebbero essere delle stragi continue.... poi non capisco perchè non si prenda in considerazione anche il maniaco, avendo attraversato, questa povera donna, un viottolo isolato per raggiungere il bar, ed essendo una zona dove sono solite isolarsi le coppiette!!!! Poi, scusate non sopporto i giustizialisti che si recano ad urlare assassino a persone che debbono ancora essere giudicati!!!! Questi mi fanno veramente ribrezzo e disgusto!

    Report

    Rispondi

  • sempresi

    17 Luglio 2011 - 09:09

    Un marito che bacia la moglie prima che vada a fare pipì è colpevole di averla uccisa per il dna sulla bocca? Sono queste le prove che lo inchiodano? Ho paura di questi inquirenti, che a mio parere sono solo capaci di distruggere le persone senza avere una prova di colpevolezza. Mica sono le corna che ha messo alla moglie che possono essere prove.

    Report

    Rispondi

  • ariete84

    16 Luglio 2011 - 17:05

    Non potrebbe essere della bambina, che teneva sempre in braccio?

    Report

    Rispondi

  • ziapupa

    16 Luglio 2011 - 17:05

    ........questo "Rambo" casereccio deve ancora dire molte verita' e non "piangiucchiare" alla zio Michele!!!!! Melania non doveva fare una fine cosi'..................LauraJ

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog