Cerca

Bollette, consumi, trasporti Pioggia d'aumenti ad agosto

Salasso per i turisti: traghetti (+33%), aerei (+15%) e treni (+9%) più cari. Meglio a casa? Tra luce (1,9%) acqua (12%) e gas (4,2%)...

Bollette, consumi, trasporti Pioggia d'aumenti ad agosto
Il ministro del Welfare Maurizio Sacconi l'ha promesso: tra i cinque punti in agende per il confronto con imprese e sindacati c'è quello sulla riduzione delle tasse. Sarà meglio iniziare il tavolo al più presto, perché si preannuncia un agosto caldo e non solo per le temperature. Come scrive il Sole 24 Ore, le famiglie italiane sono attese da una raffica di rincari: praticamente, ogni cosa che faranno costerà di più. I trasporti, innanzitutto, anche quelli turistici: i traghetti subiranno una variazione del 33%, gli aerei del 15%, i treni del 9 per cento considerando gli aumenti sia per l'Alta velocità sia per i convogli regionali. Chi vuole usare l'auto, poi, deve prepararsi a pieni salatissimi (benzina a 1,6 euro al litro) e ha già registrato la progressione di assicurazioni e superbollo (10 euro in più). C'è poco da ridere. Si va in campeggio, ma non si risparmia: +21 per cento. Peggio che al mare, dove gli stabilimenti hanno registrato un aumento dei costi dell'8 per cento.

Perseguitati - Meglio restare a casa? Non proprio. Per quanto riguarda i mezzi pubblici, molti Comuni hanno scelto di far diventare più pesante il prezzo dei trasporti urbani. A Milano il sindaco Pisapia ha seguito l'esempio di un'altra capitale rossa, Bologna: biglietto da 1 euro a 1,50. Anche per chi si chiude in appartamento arriveranno amare sorprese. Le bollette di luce e gas sono destinate a crescere. Per l'energia elettrica rincaro dell'1,9% (8 euro in più all'anno per famiglia), per il gas el 4,2% (le famiglie sborseranno 44 euro in più ogni dodici mesi). Cattive notizie pure da Tarsu e acqua: per entrambe le voci un bel +12 per cento. In generale, i primi sei mesi dell'anno hanno fatto registrare un aumento dei costi della vita sotto tutti i punti di vista. Gli asili nido comunali, per esempio, hanno alzato l'asticella delle tariffe di 83 euro, Comuni e Province hanno puntato forte sull'addizionale Irpef e imposte di soggiorno, la manovra ha introdotto un super ticket sanitario da 10 euro (+33%). Non restano che i vizi. Le sigarette sono cresciute solo di 10 centesimi. Sempre che Umberto Bossi non sconvolga tutto...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mammagigi1

    02 Agosto 2011 - 19:07

    nessuno ha proposto di tassare i proventi delle prostitue, difficile ma si potrebbe pensarci

    Report

    Rispondi

  • sdavids

    02 Agosto 2011 - 10:10

    Se avessi la possibilità andrei via dall'Italia. Non siamo capaci di eleggerci una classe politica onesta e curi gli interessi di tutti. VERGOGNA.

    Report

    Rispondi

  • maan

    02 Agosto 2011 - 08:08

    Governo, governo, governo.......dovremmo avercelo da qaulche parte; però ora come ora............bçh ?!?!

    Report

    Rispondi

  • precario

    01 Agosto 2011 - 18:06

    BASTA LAVARSI

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog