Cerca

Lettere d'amore per Parolisi Fascino macabro del maledetto

Salvatore come Izzo, Vallanzasca o Pietro Maso: in carcere a Teramo le ammiratrici gli scrivono "Ti aspetto" e "Ti voglio bene"

Lettere d'amore per Parolisi Fascino macabro del maledetto
"Sono qui che ti aspetto". "Salvatore ti voglio bene". Il copione è sempre lo stesso, cambia il soggetto. Lui è in carcere, accusato di un orrendo omicidio, ma fuori c'è chi lo idolatra, lo ammira, addirittura lo ama. Ora succede a Salvatore Parolisi, il militare sospettato dell'omicidio della moglie Melania Rea. Come riporta il Messaggero, in carcere a Teramo stanno arrivando lettere e messaggi di ammirazione. Parole tenute nascoste da chi sorveglia Parolisi, per evitare l'effetto amplificato del divo (suo malgrado) maledetto. E così, oltre alle storie extraconiugali confessate a stento durante le inchieste che hanno portato al suo arresto, il caporal maggiore del 235° Reggimento Piceno, spezzacuori di decine di sue reclute, ha ancora a che fare con affari di cuore e improbabili corteggiamenti epistolari. Come successo a Pietro Maso, che nel 1991 uccise i genitori per questioni di eredità e che, nonostante questo, veniva considerato un sex symbol dalle sue coetanee. O Erika De Nardo, la ragazzina che a Novi Ligure ammazzò madre e fratello insieme al fidanzatino Omar. Per non parlare di Amanda Knox, Renato Vallanzasca (idolo delle donne anche prima di finire dietro alle sbarre) o Angelo Izzo, uno dei mostri del Circeo che un'ammiratrice via lettera addirittura ha finito per sposarla.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • piffi

    18 Settembre 2011 - 16:04

    questa persona ha la faccia di un puro, imbarazzante , imbecille!!!! il degrado morale gli fuorisce da ogni poro. !!

    Report

    Rispondi

  • roda41

    02 Agosto 2011 - 21:09

    come la povera Melania? Che poi secondo alcuni,doveva sapere chissà quali segreti,ma solo il marito magari,sapeva che voleva rivelarli e non era così scemo da mettere in pericolo anche se stesso dicendo che la moglie era pericolosa,aqualcuno dell'ambiente militare e quindi sempre lui ci va di mezzo e lui l'ha eliminata,anche se questa fosse la causa:anche per l'Olgiata,erano i servizi segreti era questo e quello,era un imbecille domestico ad averla fatta fuori.Il Parolisi è stato lui.E nessuno è un imbecille eroe da rischiare una galera,proteggendo chi?

    Report

    Rispondi

  • boss1

    boss1

    02 Agosto 2011 - 18:06

    per me non è stato lui ma sa benissimo chi è stato e non può parlare secondo me la moglie è stata uccisa non per motivi di corna ma perchè aveva scoperto cose più grandi in cui è coinvolto il parolisi e altri personaggi nell'ambito militare.è solamente un mio pensiero il parolisi è un povero furbo stupido bisogna cercare nell'ambito militare.

    Report

    Rispondi

  • belsogno

    02 Agosto 2011 - 18:06

    In che schifo di mondo stiamo vivendo? E' una cosa rivoltante che esistano degli esseri così spregevoli che provano questo marcio interresse per una persona (anche se non ancora processata) indagata di un così infame delitto. Povero genere umano, siamo veramente vivendo in un mondo fetente un mondo che, se si continua così, sta andando verso la fine. E noi siamo i primi attori di questa fine

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog