Cerca

Arrestato conducente del Suv Ha ucciso 4 francesi sull'A26

Ilir Beti, 35enne albenese, era ubriaco alla guida. E' andato in contromano ed ha falciato l'auto con i ragazzi. Fino a oggi era in libertà

Arrestato conducente del Suv Ha ucciso 4 francesi sull'A26
È stato arrestato il conducente del Suv che, guidando contromano e ubriaco sulla A26 Voltri-Sempione, sabato scorso ha ucciso quattro giovani turisti francesi, in viaggio verso la Slovenia. A confermare il provvedimento, la Questura di Alessandria.
Clamorosa svolta delle indagini dunque per Ilir Beti, 35 anni, albanese, imprenditore edile residente ad Alessandria, che fino ad oggi era indagato in stato di libertà per omicidio colposo, lesioni colpose e guida in stato di ebbrezza. Proprio il fatto che fosse rimasto libero aveva suscitato forte indignazione, specie tra i parenti delle vittime.

Reato di omicidio stradale  - Solo a Ferragosto il ministro degli interni, Roberto Maroni e il Guardasigilli, Nitto Palma, durante una conferenza stampa al Viminale, hanno annunciato l'intenzione di introdurre la nuova fattispecie penale di "omicidio stradale". La norma dovrebbe prevedere l'arresto in flagranza differita per chi commette simili illeciti alla guida. Se l'arresto di Beti non è la diretta conseguenza della volontà dichiarata dai ministri, di certo il provvedimento si muove nella medesima direzione. Il tragico incidente sulla A26 era stato direttamente citato in conferenza dai due ministri proprio per testimoniare la "vera necessità" dell'eventuale nuovo reato nel codice penale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • capitanuncino

    19 Agosto 2011 - 00:12

    Meglio tardi...che mai.

    Report

    Rispondi

  • maxsimo

    19 Agosto 2011 - 00:12

    Il problema è che le forze dell'ordine in Italia contano tanto quanto: di notte ci sono poche pattuglie di servizio , sia in autostrada sia fuori perchè ci sono pochi soldi per far circolare sia di carburante, sia di servizi alle caserme. In più grazie alla giustizia italiana ( se si può chiamare così ) i delinquenti, meglio se stranieri, vengono poi rilasciati e tutto continua. Invece di giorno per fare cassa tutti in giro ! La sicurezza stradale non è solo far pagare le multe e terrorizzare la gente con velox ma esserci in caso di bisogno, controllare, punire chi è colpevole, non lasciare circolare terroristi stradali solo perchè non hanno nulla di intestato, la sicurezza è anche essere a fianco del cittadino onesto , sempre.

    Report

    Rispondi

  • wall

    18 Agosto 2011 - 21:09

    ..nonostante ci fossero altre denuncie questo stronzo ancora viaggiava sulle nostre strade e vorrei sapere con quale assicurazione !!!!??? viaggiava e che macchina povero morto di fame

    Report

    Rispondi

  • mauricchio

    18 Agosto 2011 - 10:10

    Il Sig. Magistrato ha dovuto rivedere, suo malgrado, l'ipotesi di reato. Forse il Magistrato è anche il concessionario di auto dove il Sig. investitore ha acquistato la macchina che deve ancora pagare? O forse si è accorto di avere fatto una ...zzata?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog