Cerca

Rea, Parolisi resta in carcere Riesame rigetta il ricorso

Omicidio Melania. il tribunale de L'Aquila conferma custodia cautelare al marito. La difesa: "Ricorreremo in Cassazione"

Rea, Parolisi resta in carcere Riesame rigetta il ricorso
Salvatore Parolisi resta in carcere. Il Caporalmaggiore dell'Esercito accusato dell'omicidio della moglie 29enne, Melania Rea, non uscirà dalla cella di Castrogno. La decisione del tribunale del riesame de L'Aquila, arrivata il giorno seguente le dichiarazioni di Parolisi, ha così confermato l'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Teramo, Giovanni Cirillo, lo scorso 22 agosto. L'omicidio di Melania, originaria di Somma Vesuviana, in provincia di Napoli, è avvenuto il 18 aprile scorso nel bosco delle Casermette di Ripe di Civitella del Tronto. La difesa del marito di Melania, però, non si arrende. L'avvocato Nicodemo Gentile e il collega Valter Biscotti faranno ricorso alla Corte di Cassazione. "Rispettiamo la decisione del Tribunale - spiega Gentile - e attendiamo di conoscere le motivazioni, che esamineremo con attenzione. Ci dispiace constatare che il Tribunale, nonostante i dai tecnici, le testimonianze e i dati di fatto, abbia dimostrato poco coraggio facendo finta di non vedere". "Sapevamo - ha concluso Gentile - che la nostra sarebbe stata una battaglia difficile. Faremo ricorso alla Corte di Cassazione confidando nell'accoglimento delle nostre richieste".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • roda41

    23 Agosto 2011 - 20:08

    tra stronzate degne di parolisi. Per me non ci vuole nessun coraggio tra cento indizi,che fanno prova ,a far rimanere in galera uno che oltretutto,ha avuto ancora il coraggio di stare dinanzi ai genitori di chi aveva ucciso,tra parentesi una donna fin tropo bella e innamorata per questa specie di uomo.A proposito la soldatessa che ne dice del grande pretendente che voleva presentare ai genitori(con moglie e figlia piccolissima alle spalle?)come fosse il principe azzurro e lei biancaneve?

    Report

    Rispondi

  • roby347

    23 Agosto 2011 - 19:07

    dopo la Cassazione..... ricorrerranno al Tribunale dell'Aja ! Il caro caporalmaggiore deve dire la verita',tutta la verita',altrimenti............carcere a vita!

    Report

    Rispondi

  • angelocinque

    23 Agosto 2011 - 14:02

    Sarebbe stato assurdo che il Tribunale del riesame avrebbe messo in libertà salvatore parolisi,i dati tecnici della difesa sono una cosa,ma quelli effettuati dagli investigatori sono unaltra cosa,le testimonianze sono reali,le contraddizioni del parolisi nella dinamica sono sub-reali,in conclusione i fatti parlano da soli,parolisi è l'unico responsabile del omicidio e nessun giudice lo metterebbe fuori il libertà solo perchè parolisi si proclama innocente. Tutti i tentativi disperati anche in Cassazioni sono inutili,parolisi le rimane una unica shans,quella di raccontare la reale verità dei fatti e il perchè ha ucciso quella povera donna madre di una piccola bambina togliendogli il diritto di vivere nel fiore della sua gioventù. Parolisi deve pagare per questo e a caro prezzo!!!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • marari

    23 Agosto 2011 - 14:02

    di Parolisi dichiarano che il Tribunale del Riesame "non è stato coraggioso..." Ma il tribunale non deve essere coraggioso bensì giusto. Coraggiosi devono essere quei legali che a quanto pare difendono l'indifendibile!

    Report

    Rispondi

blog