Cerca

La famiglia Scazzi ora richiede 33 milioni di risarcimento

Processo Avetrana, i parenti di Sarah contro la cugina Sabrina e gli zii Cosima e Michele. Udienza preliminare al 10 ottobre

La famiglia Scazzi ora richiede 33 milioni di risarcimento
Un risarcimento danni di 33 milioni, con provvisionale di 300mila euro. E' la rischiesta della famiglia di Sarah Scazzi, la 15enne uccisa ad Avetrana lo scorso 26 agosto, presentanta alla prima udienza preliminare del processo iniziato lunedì a Taranto a carico dei tre imputati principali: Sabrina Misseri e Cosima Serrano, rispettivamente cugina e zia della vittima accusate di concorso in omicidio volontario, sequestro di persona e soppressione di cadavere, e Michele Misseri, marito di Cosima imputato di concorso in soppressione di cadavare. Quote minori di risarcimento (sei milioni) sono state chieste agli altri due imputati di concorso in soppressione di cadavere, il fratello di Michele, Carmine Misseri e il nipote Cosimo Cosma, detto Mimino. L'avvocato Valter Biscotti, uno dei componenti del collegio difensivo della famiglia Scazzi, non ha confermato la richiesta: "E' un fatto fisiologico e normale della dialettica processuale di questi processi così gravi", si è limitato a dire. La richiesta di remissione del processo alla Corte di Cassazione, presentata dai legali di Sabrina e accolta dal gup, "è prevista dal codice", ha aggiunto Biscotti parlando con i giornalisti. "Noi riteniamo che il fondamento dell'istanza non sussiste. Quindi aspetteremo con pazienza anche l'esito di questo giudizio". L'udienza è intanto stata rinviata al prossimo 10 ottobre.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • schnee

    31 Agosto 2011 - 14:02

    Dai signori,capisco il dolore,capisco tante cose, ma sparare 33 milioni di €...maddai, proprio una sceneggiata,per dare da mangiare a quel poverino del fratello ormai a pieno titolo papabile per un reality show...

    Report

    Rispondi

  • roda41

    30 Agosto 2011 - 15:03

    questo soprattutto per giustizia e a riscatto della povera Sarah.

    Report

    Rispondi

blog