Cerca

Morte le gemelline siamesi nate due mesi fa a Bologna

Niente da fare per le piccole cresciute con un unico cuore e un unico fegato. "Impossibile separarle, altre cure inutili"

Morte le gemelline siamesi nate due mesi fa a Bologna
Sono morte all'ospedale Sant'Orsola di Bologna le gemelline siamesi nate circa 2 mesi fa, con un unico cuore ed un unico fegato. Le condizioni delle due bimbe si erano aggravate già ieri pomeriggio, tanto che i medici avevano escluso la possibilità di un intervento di separazione. Con le piccole, ieri sera in ospedale, c'erano entrambi i genitori. "Le gemelle congiunte presentano un progressivo e incalzante quadro di aggravamento delle condizioni generali - si leggeva nel bollettino medico di martedì sera - con modesta risposta ai trattamenti. Attualmente le condizioni sono precarie e non lasciano spazio a ulteriori atti terapeutici, che si mantengono perciò protettivi e proporzionati alla risposta clinica". La situazione era disperata: "Durante la degenza - si legge ancora nel bollettino - sono stati effettuati accertamenti diagnostici che hanno mostrato progressivamente le difficoltà di un intervento di separazione. Si sono evidenziate infatti, malformazioni particolarmente complesse di molteplici organi e apparati".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lulumicianera

    08 Settembre 2011 - 14:02

    Dio è stato pietoso con queste povere creature.Spero non abbiano sofferto,ma non capisco la scelta di far nascere due infelici comunque

    Report

    Rispondi

  • raucher

    07 Settembre 2011 - 11:11

    durante la gravidanza i genitori già sapevano che le bimbe erano siamesi e che quindi avrebbero avuto gravissime malformazioni. Ciononostante scelsero di portare a termine la gravidanza. Con tutto il rispetto per la tragedia patita dalla famiglia , mi chiedo che senso abbia avuto tale scelta.

    Report

    Rispondi

blog