Cerca

Perugia, colpo all'accusa "Superperizia non serve"

Corte d'Appello respinge la richiesta: "Bastano accertamenti di parte". Successo per Amanda e Raffaele. Si riparte il 23/9

Perugia, colpo all'accusa "Superperizia non serve"
Duro colpo per l'accusa al processo d'Appello per l'omicidio di Meredith Kercher. La Corte d'Assise di Perugia ha respinto le richieste di una nuova perizia e di ascoltare un nuovo testimone avanzate dalla Procura contro i due imputati Raffaele Sollecito e Amanda Knox, condannati in primo grado a 26 e 25 anni di carcere. Esclusa dunque dalla Corte anche la possibilità di una nuova deposizione dell'ex camorrista Luciano Aviello. La Corte ha quindi rinviato al 23 settembre per la discussione. "La rinnovazione della perizia appare superflua a prescindere dalla sussistenza o meno delle lacune evidenziate dalla Procura generale e condivise dalla parte civile - ha spiegato il presidente della Corte Claudio Pratillo Hellmann -. Gli accertamenti effettuati dai periti e le valutazioni dei consulenti di parte consentono a questa corte di formare un proprio e ragionato convincimento. Per questo la nuova perizia non è indispensabile".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog