Cerca

"Merkel culona inchiavabile" Solo gossip al Fatto Quotidiano

Una frase intercettata in Transatlantico attribuita al premier va sul giornale. Tutto fa brodo contro il Cavaliere

"Merkel culona inchiavabile" Solo gossip al Fatto Quotidiano
In Transatlantico due onorevoli si danno di gomito. "Ma la sai l'ultima? Berlusconi ha detto che la Merkel è una culona inchiavabile". La voce arriva a un giornalista. Dal cronista passa a Facebook, e dal social network al Fatto Quotidiano, che trasforma un pettegolezzo in notizia. La macchina del fango lavora a pieno ritmo. "Il premier insulta la Merkel". Secondo la ricostruzione, lo avrebbe fatto al telefono con Giampaolo Tarantini. E chissenefrega se - in teoria - quelle intercettazioni non potrebbero nemmeno essere pubblicate. E chissenefrega se il presidente del Consiglio non potrebbe essere intercettato. E chissenefrega - soprattutto - se la frase attribuita al Cavaliere non ha trovato alcuna conferma. Gira la voce che Silvio abbia dato della culona alla Merkel, e così la si sbatte in prima pagina, il gossip diventa notizia. La gazzetta delle Procure, il Fatto Quotidiano, lavora anche così.



Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pipistrello77

    20 Settembre 2011 - 09:09

    Si, noi tedeschi siamo pienamente d'accordo. La Merkel è una culona-chiunque l'abbia detto, è un'eroe. Inoltre riteniamo che il premier Berlusconi sia una persona perbene e lo voremmo votare cancelliere per la sua determinazione di risolvere problemi come il debito nazionale, la disoccupazione e per dare l'ultimo tocco alla perfezione dell'istruzione pubblica - se solo potessimo votarlo in Germania :( Il mio fidanzato ed io lasceremo l'Italia per vivere in Germania. Speriamo che il nostro figlio che arriverà a Febraio si goda di una sitazione migliore di quella che si vive qua al momento. Come tedesca farei fatica di spiegare a mio figlio perché esponenti politici come la onorevole (?) Daniela Santanché, la Carfagna, la Minetti ed il "Trota" Renzo Bossi abbiano posti nel parlamente italiano / nel consiglio regionale lombardo e come mai loro abbiano uno stipendio che io con due lauree e la conoscenza di tre lingue non ho. Cordiali saluti, Ulrike

    Report

    Rispondi

  • Vendicatoresolitario

    20 Settembre 2011 - 01:01

    Mi chiedo che altro debba combinare di allucinante il personaggio che certi "elettori" (mi tengo sull'eufemistico) hanno mandato a Palazzo Chigi (ma molti di loro hanno ormai capito l'abbaglio preso, grazie a Dio) perché si cominci a dire la verità e si smetta di arrampicarsi su specchi previamente unti, decidendo di rispedire a casa il suddetto personaggio, smettendola di gettare ridicoli improperi e volgarità su fior di giornali, quali " IL FATTO QUOTIDIANO". Ovviamente non mi riferisco ai servi sciocchi (anzi FURBI, perché questi ci guadagnano e non hanno nessuna intenzione di mollare la mangiatoia), ma agli ingenui che non ci guadagnano niente ed ancora persistono nel tentare di credere a slogan triti e ritriti come "la macchina del fango", "l'invidia", etc. Dovremmo invidiare uno che va a letto con una ...Ford ( non Fiesta, l'altra), io non andrei mai con una che qualche ora prima ne bazzicati altri 3 o 4, se non di più, non fosse altro che per una questione di igiene! FINITELA

    Report

    Rispondi

  • david111

    16 Settembre 2011 - 19:07

    A matildo68:sei il mio eroe.Vorrei aver scritto io il tuo commento.

    Report

    Rispondi

  • Peo

    16 Settembre 2011 - 16:04

    La favola del Re Nudo mi ha sempre affascinato. E mi piacerebbe che Berlusconi avesse effettivamente detto la frase che gli viene attribuita. Perchè quanto afferma è vero. Non ho mai votato per lui, ma un tale splendore di genuinità e verità meriterebbe il mio modesto premio elettorale. Vi prego, ditemi che il premier si è veramente espresso così. E nei confronti di una altissima dirigente della gioventù comunista dell'ex DDR esprimersi in tal modo dovrebbe essere semplicemente obbligatorio, non facoltativo. E non dovrebbe essere solo Berlusconi ad enunciare certe verità estetiche, ma il mondo intero. Meglio se in una seduta plenaria dell'ONU per dare la dovuta solennità all'assunto.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog