Cerca

Gli agenti sfidano la politica "Vien voglia di sparare"

Comunicato sul sito del sindacato di polizia: "Fateci mangiare alla vostra mensa. I nuovi lacrimogeni? Proviamoli a Palazzo Madama"

Gli agenti sfidano la politica "Vien voglia di sparare"
Questa volta la Polizia s'incazza davvero. Non è il titolo del fantafilm citato da Fantozzi ma il sentimento, reale, contro la Casta. Come riporta il sito Dagospia, sul sito del sindacato di polizia Coisp campeggia in bella evidenza un comunicato sfuggito a molti. Risale ai giorni successivi alla pubblicazione dei menù a prezzi di saldo riservati agli onorevoli romani.

Indignazione - I poliziotti, indignati, ricordano che con i loro buoni pasto da 7 euro e i loro miseri stipendi non riescono ad andare molto lontano. Ed infatti nel comunicato stampa si chiede di poter utilizzare quegli stessi buoni alla mesa di senatori e deputati, visto che nella vita reale non bastano i 1.500 euro al mese (raggiunti "faticosamente includendovi l'indennità di servizio esterno, i turni festivi e notturni e qualche ora di lavoro straordinario, quando viene pagata; quasi nessuno gode del privilegio della seconda casa, o meglio ancora di qualcuno che gli paghi, per anni, il mutuo della prima senza accorgersene; paga il biglietto del treno e dell'aereo, il pedaggio autostradale, l'entrata al cinema e allo stadio, il ticket sanitario per se stesso e per i suoi familiari e si veste come può e dove può, facendo i conti al centesimo per far passare la nottata").

Voglia di golpe - Richieste che rimarranno senza risposta. Ecco quindi la conclusione incendiaria contro la Casta. Scrive il sindacato: "Viene voglia di venire sotto Palazzo Madama e Montecitorio, magari il giorno di ferragosto, e spararvici all'interno i nuovi lacrimogeni in dotazione così si coglierebbero due piccioni con una fava, ovvero si otterrebbe lo sgombero immediato di certi ristoranti da politici mediocri e si testerebbero su quest'ultimi gli effetti dei nuovi artifici lacrimogeni in dotazione alle forze di Polizia". D'accordo, l'aria è pesante e la crisi si fa sentire, ma qui a qualcuno sta quasi venendo voglia di golpe.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marciassu

    19 Settembre 2011 - 18:06

    uniamoci tutti alla polizia hanno fatto di tutto i nosrti cari opolitici, litigano ogni 3 secondi ma sul dimezzarsi o diminuirsi SONO TUTTI IN ACCORDO non facciamo i caproni o continuiamo a nascondere la testa sotto il cuscino e' ora che gli ITALIANI SI ALZINO E SI UNISCANO AL GRIDO DELLA POLIZIA

    Report

    Rispondi

  • roda41

    14 Settembre 2011 - 15:03

    se tutti lo fossero,le cose cambierebbero davvero in Italia.

    Report

    Rispondi

  • black69

    13 Settembre 2011 - 16:04

    non serve la violenza, bisogna raggiungere le piazze del potere rimanere seduti e apettare fino a quando dico tutti ma tutti decidono di dimettersi. solo avendo accanto al cittadino gli organi di polizia questa rivoluzione pacifica si può realizzare, perchè in altri casi i sognori politici ci fanno ammazzare fra di noi e questo non dobbiamo permetterlo. forza popolo organizziamoci e facciamo questa rivoluzione pacifica.

    Report

    Rispondi

  • nilo01

    13 Settembre 2011 - 15:03

    chiamatemi, verrò con voi

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog