Cerca

Orrore a Genova, spezzano gambe a un pensionato

Due marocchini lo aggerdiscono per una collanina. Le telecamere li riprendono: presi. Ma l'uomo non camminerà più

12
Orrore a Genova, spezzano gambe a un pensionato
Orrore a Genova, testimoniato dalle drammatiche immagini raccolte dalla Polizia. Il video mostra il filmato di una rapina avvenuta ai danni di un pensionato di 68 anni, in pieno centro città. L'uomo è stato picchiato violentemente con calci alle gambe che gli sono state spezzate: secono i medici potrebbe addirittura non poter più camminare. I due malviventi responsabili della brutale aggressione, due marocchini di 22 anni, grazie al drammatico filmato che ha ripreso le loro violenze sono stati fermati per il furto (il bottino, una collanina) e per lesioni aggravate.





Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • franziscus

    15 Settembre 2011 - 19:07

    ma io li comprendo, infatti se per caso gli extracomunitari si fossero fatti anche un solo graffietto durante l' intervento, i nostri ottimi giudici l' avrebbero fatta pagare carissima agli intervenuti. Figuriamoci un pò, fare anche un solo graffio a un delinquente e per di più extracomunitario, è il massimo del politicamente NON corretto! Temo che anche io se fossi stato presente non avrei visto nulla, perchè poi chi ci pensa alla mia famiglia ?

    Report

    Rispondi

  • bimbomix

    15 Settembre 2011 - 18:06

    fanno più senso le persone ferme al semaforo , distanza presunta 20 metri , che non si girano neppure a guardare .

    Report

    Rispondi

  • Florian

    15 Settembre 2011 - 17:05

    Noto che non è possibile leggere alcuni commenti che citavano impropriamente le fantomatiche "camere a gas" e gli improbabili "forni crematori" come possibile soluzione all'invasione ormai incontrollata della feccia del mondo. Accade infatti che anni di antifascismo e antinazismo militante inducano i "giusti" ad essere timidi e vergognosi delle proprie idee, ad autocensurarsi. Capisco il moderatore di Libero che in qualche modo voglia evitare guai giudiziari, ma vedo la gente onesta priva di coraggio. Chi non è intervenuto in alcun modo meriterebbe lo stesso trattamento subito dal povero signore vittima della violenza animalesca che solo la categoria in oggetto sa esprimere. Allontanate al più presto questa gentaglia, altrimenti ci pensiamo noi!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media