Cerca

Corteo anti-Lega a Venezia Bombe carta contro agenti

Centri sociali scatenati, prima gli striscioni poi i bastoni: sei poliziotti sono rimasti feriti. Binari del treno occupati a Santa Lucia

Corteo anti-Lega a Venezia Bombe carta contro agenti
Arriva la Lega e i guai li combinano, al solito, i centri sociali. A Venezia scontri tra manifestanti e poliziotti in occasione del corteo anti-Carroccio: davanti al Ponte degli Scalzi, a poca distanza dalla stazione, la testa del gruppo guidato da Beppe Caccia ed altri consiglieri comunali a mani alzate ha cercato di forzare il cordone di agenti in assetto antisommossa. A quel punto sono iniziati gli scontri: la polizia ha effettuato una carica di alleggerimento, i manifestanti hanno risposto usando le aste di bandiere e striscioni. Sei poliziotti sono rimasti feriti e accompagnati all'ospedale per accertamenti. Secondo quanto si è appreso, uno dei due è stato colpito da quella che è stata definita una "bomba carta" Durante i tafferugli, avvenuti quando il corteo ha cercato di forzare il cordone della polizia, secondo quanto riferito dalle forze dell'ordine, dalle file dei manifestanti sono partiti diversi fumogeni e petardi. Alcuni di questi sono stati posti sotto sequestro come sono state sequestrate delle spranghe di legno. Il corteo, invece di sciogliersi dopo i tafferugli, ha invece continuato le proteste. Alcune centinaia di manifestanti dei centri sociali hanno fatto ingresso nella stazione ferroviaria  occupando i binari di Santa Lucia obbligando Trenitalia a fermare i treni a Mestre per non gravare lo scalo veneziano.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • blues188

    19 Settembre 2011 - 09:09

    Bossi è un burlone, è vero. Ora le faccio i nomi delle burlette che non portano ampolle e lei mi dirà cos'hanno di meglio: D'Alema, Berlusconi, Prodi, Di Pietro, Penati, Casini, Lombardo, Mannino, Alemanno, Franceschini, Rutelli, Bondi, Bindi, Mancino, Bonino, Bassolino, Bersani, Bertinotti, Carfagna, Rutelli, Mussi, Sgarbi, Mastella, Buttiglione, L. Dini, Polverini, Finocchiaro, Latorre, e via ridendo, Se manca qualcuno si senta pure di aggiungere liberamente. Ci vuole poco a riempire la lista...

    Report

    Rispondi

  • Satanasso

    19 Settembre 2011 - 08:08

    La merda ve la faranno uscire dal culo gli immigrati che i vostri imprenditori del cazzo,hanno fatto entrare nel vostro veneto per sfruttarli a 2-3 euro all'ora,lasciandovi col culo per terra...Negli anni 50 le vostre donne facevano le serve e le puttane a Roma,adesso soddisfano i marocchini che tra qualche anno in veneto,saranno l'etnia dominante ! Ahahahaaaaa

    Report

    Rispondi

  • gigigi

    18 Settembre 2011 - 19:07

    A parte il poco cervello,che dimostrano sempre in ogni occasione possibile,sia la manifestazione ampollosa del Po e della Laguna dei Padani,che quella degli altri zozzoni che hanno trovato il modo di rompere le scatole in una citta' bellissima come Venezia,riducendola in un autentico porcaio,tutto questo sfregolio di pallette,dimostra ancora una volta di piu',come a questo Paese, manchi qualcosa. Manca una guerra! Un'autentica guerra,che da circa settant'anni,non si verifica sul nostro territorio. La dimostrazione che agli Italiani,piaccia menar le mani "ufficialmenmte", l'abbiamo quando andiamo a contare quanti soldati abbiamo inviato ed inviamo all'estero a combattere chiunque e per qualsiasi motivo. Ovviamente,tutto cio',parrebbe una forzatura,ma,se andiamo ben bene a guardare come ai giovani piaccia agitarsi per strada,con scioperi autorizzati e non,nelle manifestazioni anti questo ed an ti quell'altro,verrebbe la voglia di procurargliela veramente una bella guerra! In casa loro...

    Report

    Rispondi

  • blues188

    18 Settembre 2011 - 19:07

    Lei che sa bene il valore dei simboli, immagino non abbia difficoltà a vederne i rilievi e i contorni (anche se sono padani e a lei fanno schifo). E saprà bene che quando i capi di Stato baciano la bandiera fanno un'atto di resa d'onore alla Nazione, mentre lei -volendo pensarla al suo modo. vedrebbe solo il bacio su un pezzo di stoffa colorata dato da un vecchio che ha del tempo da perdere in preda alla senilità. Se però è il Bossi che le da fastidio, non posso commentare dato che ognuno ha i propri gusti. Per esempio a me da fastidio vedere una marmaglia tutta meridionale che ha sconquassato questa misera Italia rendendola una burla per chi è fuori dal nostro Paese. Rubando dove ha potuto, sperperando ogni giorno la enorme ricchezza creata dalla generosità e operosità di tanti lavoratori, compresi quelli più umili che sono anche morti per costruire l'Italia, regalando a dei farabutti un tesoro immenso. Tesoro ormai perduto per sempre, predato da delinquenti che non conoscono l'onestà

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog