Cerca

Sesso sadomaso con l'amante? Paghi 100mila euro al tuo ex

L'ex marito ha provato che il tradimento gli ha causato gravi danni psicologici. E così frustini e sculacciate valgono un indennizzo

Sesso sadomaso con l'amante? Paghi 100mila euro al tuo ex
Qualche giorno fa, la sentenza della Cassazione che sanciva il risarcimento al coniuge per corna, purchè doverosamente pesanti, ci aveva stranito. "Ne vedremo delle belle" avevamo pensato, anche in considerazione del fatto che la Corte statuisce l'indennizzo solo nel caso si riesca a dimostrare che "l'infedeltà abbia dato luogo a lesione della salute del coniuge". Insomma se ci sono corna meritevoli di risarcimento e corna di serie B, che non valgono il becco di un quattrino, chissà che tutti, ancorchè cornuti, si augureranno di subire tradimenti epocali.


Come volevasi dimostrare, a solo tre giorni di distanza dalla sentenza, iniziano le danze. E così una 50enne di Treviso  ha dovuto sborsare all’ormai ex marito, 53 anni, la bellezza di centomila euro. Il motivo? La condotta sessuale estrema della donna che, non solo tradiva, ma lo faceva con tecniche sadomaso. Perfetto insomma, perchè pare che frustini, sculacciate e lattice abbiano così impressionato il povero marito da provocargli uno stress psicologico pazzesco. Et voilà, che scatta il maxi-risarcimento.

Super risarcimento -
Ma per l'esattezza il super indennizzo non è stato frutto di una sentenza del giudice, ma di un accordo extragiudiziale tra gli avvocati di moglie e marito. La donna, infatti, terrorizzata dalla richiesta di 200mila euro e dalle prove schiaccianti esibite dall'ormai ex marito, ha accettato al volo la proposta di accordo onde evitare il procedere per via giudiziale. I risvolti hard del tradimento sono venuti alla luce nel corso della prima udienza per la separazione. A sostegno della richiesta di 200mila euro il legale del marito ha, infatti, sostenuto che il cliente era rimasto turbato psicologicamente dalle pratiche sessuali sadomasochiste della compagna di cui ha dato prova con abbondante documentazione fotografica. Pare che l'uomo fosse rimasto all'oscuro dei risvolti della vita intima della moglie per gli oltre 15 anni di convivenza. Così, la scoperta che l'ex moglie e l'amante si intrettenessero in giochi erotici estremi a base di frustini, accessori da porno shop e sculacciate su lembi di carne lasciati liberi da attillatissimi pantaloni in lattice, hanno causato al 'poveretto' un'instabilità emotiva profonda e l'incapacità di svolgere le abituali mansioni lavorative, il tutto sugellato da una cartella clinica. Ma non tutto il male vien per nuocere: le corna son valse all'uomo la bellezza di 100mila euro. Una consolazione neanche troppo magra.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • emigratoinfelix

    20 Settembre 2011 - 09:09

    resto sempre piu' perlpesso:il tradimento da parte dellamoglie era la peggior onta per un uomo,qualcosa di cosi' lacerante,tremendo,doloroso da scatenare reazioni anche estreme,come l'uxoricidio.Piu' spesso,si cercava di seppellire l'accaduto nell'estremo tentativo di salvare un briciolo di dignita' ed onore.oggi si ricorre ai tribunali ed alle richieste di indennizzo,e cosi' facendo si richiede e si accetta un prezzo negoziato che dovrebbe risarcire l'onore infangato dalla fedigrafa....squallide storie di gran troie e piccoli uomini...

    Report

    Rispondi

  • marcolelli3000

    19 Settembre 2011 - 21:09

    una volta cornuto che si faccia da parte e si trovi un'altra donna ivece di mettere le corna in prima pagina. I soldi non sono tutto, le donne sono piu' attaccate (ai soldi) ma almeno noi uomini cerchiamo di mantenere dignita'. Allontanarsi immediatamente e che le donne ricordino che agli uomini non piacciono le donne che tradiscono : come ha tradito il marito tradira' anche l'amante. Donne, ricordatelo sempre: cosi' e' e cosi' sempre sara'.

    Report

    Rispondi

  • NMRIC

    19 Settembre 2011 - 13:01

    la giudice donna era e invidiava l'imputata ? anche lei voleva provà le manette ma nun c'aveva il coraggio ?

    Report

    Rispondi

blog