Cerca

Difende la moglie dallo scippo Anziano in fin di vita a Roma

Un altro episodio di violenza nella notte. Un uomo insegue gli aggressori della donna e viene investito. E' ancora polemica

Difende la moglie dallo scippo Anziano in fin di vita a Roma
Non si ferma la violenza nella capitale. Ieri sera un altro episodio nella zona di San Basilio che si è concluso con un 68enne in fin di vita. Ennio Lupparelli camminava assieme alla moglie in Via Sarnano. Erano circa le 20 quando due malviventi hanno scippato la donna e sono fuggiti a bordo di un'auto. Il marito si è messo al loro inseguimento in quella che probabilmente era una stada senza uscita. E qui la tragedia. I due uomini hanno ingranato la retro marcia e hanno investito il 68enne, schicchiandogli la testa con una ruota. Immediata la corsa all'ospedale Pertini dove l'uomo è stato sottoposto ad una delicata operazione chirurgica e ora è in prognosi riservata in gravi condizioni. La moglie è sotto choc. L'investotiore è invece stato rintracciato poco dopo l'aggressione ed è stata trovata anche una Fiat Panda rossa, parzialmente bruciata, poco lontano dal luogo dell'aggressione, che potrebbe essere quella usata dai rapinatori. L'arrestato si tratta di un pregiudicato romano, M.F., 33 anni, con già diversi precedenti per reati contro il patrimonio.

Problema sicurezza - E ora è polemica sulla sicurezza, soprattuto visto che l'episodio arriva dopo due notti di controlli intensificati nelle periferie romane più colpite dalla criminalità, che avevano portato nel complesso a 38 arresti. "Vogliamo giustizia, qui è terra di nessuno. I criminali sfrecciano per il quartiere e hanno quasi ucciso un uomo. Anche la periferia fa parte di Roma, pretendiamo rispetto", è lo sfogo degli abitanti del quartiere. Solo tre settimane fa una ragazza era rimasta gravemente ferita durante uno scippo nel quartiere Prati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • roda41

    21 Settembre 2011 - 13:01

    la delinquenza prolifera dovunque.Non sono più scippatori ,e basta,qua ci scappa il morto quasi sempre,ora.Non mi meraviglierebbe qualche fanatico,dicesse che era un napoletano in trasferta.

    Report

    Rispondi

blog