Cerca

Montecitorio indiscreto Assenti (e presenti) sospetti Il racconto di Franco Bechis

Lunga mattinata alla Camera, tra onorevoli in imbarazzo e giornalisti gufi. La diretta del vicedirettore di Libero

16
Montecitorio indiscreto Assenti (e presenti) sospetti Il racconto di Franco Bechis
La diretta di Franco Bechis dalla Camera: il giorno del voto sull'arresto (respinto) di Marco Milanese.

14.14 - Il popolo viola ha dato buca sul voto salva-milanese... ma era ben atteso..

13.24 - Basta parlare con i deputati Pdl per capire il vero tema di oggi: Marco Milanese è salvo. Il suo ministro di riferimento, Giulio Tremonti assai meno. Non è passata inosservata la sua assenza. Nicola Ghedini ha sgranato gli occhi davanti a Isidoro Gottardo: "Ma come fa a non venire a votare contro l'arresto di un suo collaboratore?". Guido Crosetto, che non ama Tremonti, va giu' duro: "E' una questione prima di tutto umana".. Ma c'era il G8... "Mandava un sottosegretario e poi andava il giorno dopo.." Gabriele Toccafondi rivela che nel gruppo riunito era palese la rabbia: "La cosa piu' carina venuta fuori era : si vergogna della sua maggioranza e dei suoi collaboratori? Bene, Giulio venga in Parlamento. Gli faremo ballare la rumba". Amen.

13.15 - Via tutti alla spicciolata.. resta Denis Verdini in cortile, buvette affollata e qualcuno al ristorante di Montecitorio. In Transatlantico su una sedia a rotelle si sono dimenticati Maria Grazia Siliquini... ha la gamba ingessata.. qualcuno passa e le chiede : "Sono stati i finiani?". Lei risponde seria: "No, mi sono inciampata per strada a fine agosto"..

12.41 - Fuori dall'aula tutti vogliono parlare con Milanese. Lui fa capannello con Crosetto e Lupi...Ma torna Berlusconi. Vuole andare in aula e votare contro la querela di Di pietro.

12.32 - Ma prima di scendere una istantanea sui banchi del governo... in questo momento è proprio un bel governo. Sono restate Mara carfagna, Stefania Prestigiacomo e la Gelmini. La fila sotto Laura Ravetto..

12.28 - Ai due angoli opposti dei banchi del governo sono reatati all'estrema sinistra Renato Brunetta che sta messaggiando sul telefonino. All'estrema destra maria stella gelmini che legge e scrive. sembra fare i compiti.. ormai in aula sono pochi. Andiamo a vedere che accade in Transatlantico..

12.24 - Deve esserci qualche maldipancia dentro il Pd per il voto su Milanese... infatti ha chiesto la parola Enrico Letta per spiegare che suo voto non risulta, ma lui c'era e ha votato... in aula parla di Pietro. Non lo ascolta nessuno. Bossi e' restato al suo posto e dice cose alla prestigiacomo che la fanno molto ridere..

12.20 - Appena si alza Berlusconi dai banchi del governo vanno via tutti. restano Maroni e Bossi che parlottano animatamente. L'aula chiacchera.. un povero deputato prova a spiegare la causa successiva.. una causa che Di pietro ha fatto a un altro deputato, Belcastro

12.17 - L'aula smobilita anche se c'e' un altro voto in corso. Nei banchi del  governo Berlusconi si alza, fa una carezza alla testa a Mara Carfagna e si avvia verso uscita. La Russa invece cinguetta con la Brambilla..

12.16 - Berlusconi commenta il voto con Bossi... poi gli va a parlare Brunetta e Bossi scherza con la Prestigiacomo.

12.12 - Vespa si sporge per vedere trucchi. Un commesso lo pizzica e lo fa sedere.. problemi di voto. Milanese resta libero! Votanti 617, favorevoli 312, contrari 305.

12.10 - Il banco del governo è completo. Roberto Castelli arrivato in ritardo sta in piedi. Ora si vota!

12.09
- Fini legge lista deputati che hanno chiesto voto segreto.. In aula silenzio spettrale

12.07
- Luigi casero, sottosegretario di Tremonti mi spiega: dovrebbe essere al G8, sostituendo Berlusconi...ora si vota.

12.05 - Berlusconi applaude platealmente Paniz. alla sua sinistra Bossi chiacchera con la Prestigiacomo. nei banchi del governo c'e' una assenza che spicca: quella di Giulio Tremonti. Dice maurizio lupi: "e' un'assenza che sta provocando maldipancia ai nostri. fatico a tenerli". Marco Milanese era il primo collaboratore di Tremonti..

12.02
- In aula sta parlando a difesa Paniz.. Vespa e Mentana sono saliti in tribuna. Sui banchi del governo c'e' Silvio Berlusconi. Ora e' arrivato Umberto Bossi..

11.58 - E' una giornata ritenuta decisiva per le sorti del governo. tanto e' che sono arrivati Enrico Mentana e Bruno Vespa..

11.52 - In aula si decide della liberta' di Milanese. Ma i deputati sono quasi tutti fuori. Bouvette, transatlantico, cortile di Montecitorio. Parlano di altro. in cortile si a un capannello intorno a Pierferdinando Casini..

11.42 - Roma, piazza Montecitorio, 22 settembre ore 11 e 20. Nell'aula dibattito su arresto milanese. Fuori il temuto Popolo Viola non c'è. Solo un drappello di protesta del sindacato di polizia...



Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • angeloparatico

    23 Settembre 2011 - 06:06

    Da parte di chi critica Tremonti noto una grossa mancanza di stile e di senso comune. Appunto eprcheé Milanese era suo collaboratore lui non ha voluto essere in aula. Ammettiamo che si fosse salvato per 1 un voto e che Tremonti era in aula, che cosa avrebbero detto coloro che lo criticano?

    Report

    Rispondi

  • zanka

    23 Settembre 2011 - 00:12

    ...un bel manicomio, come al solito. brutta storia un governo in paresi progressiva a causa di procure e giacobini dentro e fuori dai palazzi della politica (che poi milanese non mi piaccia, è solo un dettaglio). il governo metta mano subito alla giustizia presentando alle camere la bozza mastella, da tutti i parlamentari votata, 3 anni fa. vediamo come reagisce l'opposizione discorotta

    Report

    Rispondi

  • Onesto56

    22 Settembre 2011 - 22:10

    Siete la VERGOGNA del pianeta !!! SCHIFOSI , Verdi da vomito !

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media