Cerca

"Caso Unipol, Cav a processo"

La Procura di Milano chiede il rinvio a giudizio del premier Berlusconi per la rivelazione della telefonata tra Fassino e Consorte

"Caso Unipol, Cav a processo"
Proprio mentre alla Camera si votava contro l'arresto di Marco Milanese, dalla Procura di Milano è arrivata la notizia della richiesta del rinvio a giudizio di Berlusconi per il caso Unipol. Mandare a processo il premier per la rivelazione della telefonata tra Piero Fassino e Giovanni Consorte. E' questa la richiesta che la procura di Milano ha formalizzato ufficialmente oggi nell'ambito dell'inchiesta sulla rivelazione del segreto d'ufficio della telefonata, pubblicata sulla prima pagina de "Il Giornale" della famiglia Berlusconi il 31 dicembre 2005, in cui l'allora segretario dei Ds si rivolgeva all'allora numero uno di Unipol per chiedere delucidazioni sull'esito della scalata a Bnl da parte della compagnia bolognese, domandando "Allora abbiamo una banca".

Per la procura di Milano, la richiesta di rinvio a giudizio di Berlusconi e' stata in pratica una mossa obbligata dopo l'imputazione coatta disposta nei confronti del premier dal gup Stefania Donadeo, che ha respinto la richiesta di archiviazione formulata dal pm Maurizio Romanelli. La Procura ha disposto anche l'iscrizione nel registro degli indagati di Maurizio Belpietro, all'epoca direttore del Giornale: in particolare - si legge nel comunicato diffuso dalla procura di Milano e firmato da Edmondo Bruti Liberati - il giornalista deve rispondere di omesso controllo per la pubblicazione di una notizia coperta da segreto d'ufficio.



Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • carlozani

    23 Settembre 2011 - 11:11

    BErlusconi è stato rinviato a giudizio per il caso UNipol per rivelazioni di segreto d'ufficio.Se le intercettazioni le fanno i magistrati ,chi ha dato la possibilità di conoscere le telefonate se non un magistrato?Perchè non si prendono provvedimenti con coloro che sono a contatto con quei documenti?troppo comoda prendersela con gli altri ancor più se si tratta del Presidente del Consiglio.Prossimamente se qualche magistrato avrà problemi di impotenza sicuramente verrà accusato Berlusconi. Carlo Zani

    Report

    Rispondi

  • raucher

    22 Settembre 2011 - 20:08

    rinvio a giudizio per le rivelazioni di Berlusconi? ma se da anni assistiamo a tutto e di più sui giornali !| Basta , uno schifo unico. Non dico altro.

    Report

    Rispondi

  • blu521

    22 Settembre 2011 - 19:07

    Lei è pura apparenza, merito di che? Dei suoi sofismi lunari? Controlli i due post, io ne vidi uno sicchè sarà il primo. Avrà qualche problema a capirlo, si dia qualche pizzicotto e realizzi che è roba sua. Per ogni evenienza ricordi:118, un numero magico

    Report

    Rispondi

  • capitanuncino

    22 Settembre 2011 - 19:07

    E meno male che il grande DIGIUNATORE ha fatto il referendum vinto con l'82% dei si...Abbiamo stravinto tanto che stavano per farsi una banca.Alla faccia del popolo sovrano. mi verrebbe da dire che il piu' lercio ha addosso la rogna.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog