Cerca

Rallenta il satellite della Nasa "Proteggetevi ai piani bassi"

L'impatto dello Uars previsto tra l'una e le cinque di sabato notte. Basse le possibilità che si schianti. L'Agenzia: "Non toccatelo"

Rallenta il satellite della Nasa "Proteggetevi ai piani bassi"
L'impatto del satellite impazzito era atteso per venerdì sera. Ma c'è un 'ritardo'. L'Uars da sei tonnellate della Nasa, inaspettatamente, ha rallentato la sua velocità di rientro nell'atmosfera. L'annuncio è stato dato dall'Agenzia spaziale statunitense, che prevede che i 26 detriti potrebbero precipitare sulla Terra - o meglio, sull'Italia - tra l'una e le cinque di sabato mattina.

"Non toccate i frammenti" - L'Agenzia ha inoltre raccomandato di non toccare eventuali frammenti, non tanto per la tossicità o la temperatura, ma per evitare il rischio di tagliarsi con il metallo. L'Uars, fortunatamente, non contiene alcun componente radioattivo. La Nasa ha poi tranquillizzato ulteriormente gli italiani, spiegando che le probabilità di essere colpiti da un frammento del satellite sono infinitesimali e che la velocità di caduta dei detriti a terra sarà comunque  bassa.

"State ai piani bassi" - Il territorio potenzialmente interssato dall'impatto comprende le province autonomie di Trento e Bolzano, tutte le province del Veneto e del Friuli Venezia Giulia, mentre iper la Lombardia figurano Brescia e Sondrio. Sarebbero così escluse la Valle D'Aosta, il Piemonte, la Liguria e l'Emilia Romagna. La protezione civile ha inoltre aggiunto che, considerate le scarse possibilità che i frammenti causino il crollo delle strutture, per ripararsi possono tranquillamente essere utilizzati luoghi chiusi. Ai piani bassi, però: "I frammenti impattando sui tetti degli edifici potrebbero causare danni, perforando i tetti stessi e i solai sottostanti, pertanto non disponendo di informazioni precise sulla vulnerabilità delle strutture si può affermare che sono più sicuri i piani più bassi degli edifici".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • migpao

    24 Settembre 2011 - 10:10

    in questo momento (10:30) adnkronos scrive che è caduto in canada... mi viene in mente quella missione apollo in cui la navetta è rientrata nell'oceano... nell'oceano sbagliato però...

    Report

    Rispondi

  • vgrossi

    24 Settembre 2011 - 09:09

    la NASA ha "... inoltre raccomandato di non toccare eventuali frammenti, non tanto per la tossicità o la temperatura, ma per evitare il rischio di tagliarsi con il metallo. " Davvero ? allora credo sia per questo che agli astronauti non danno scatolette di tonno nei menù in orbita ...

    Report

    Rispondi

  • migpao

    24 Settembre 2011 - 09:09

    no, no, per carità! che poi ci tassano per ristrutturare montecitorio! per andar bene dovrebbe caderci sopra uno di quei vecchi satelliti cccp con alimentazione nucleare, ma temo siano già caduti tutti.

    Report

    Rispondi

  • violacea

    23 Settembre 2011 - 23:11

    condivido!!! cosi' se ne vanno tutti in una volta sola!!!! x quello che producono!!!! i testoni tutti !!!!! ci hanno rovinato e ancora vogliono ergersi a salvatori della patria!!!! a tutti loro un caloroso vaffa''.....all'inferno!!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog