Cerca

Negli Usa centenaria assassina: in carrozzina, uccide nipote

L'uomo voleva mandarla via di casa, ma lei non era d'accordo. Dopo una furibonda lite la 97enne lo fredda con una 357 Magnum

2
Negli Usa centenaria assassina: in carrozzina, uccide nipote
Voleva trovarle una sistemazione in un ospizio, ma lei non era d'accordo, così ha premuto il grilletto di una 357 Magnum e l'ha ucciso.  E' successo a St Augustine (Florida, Stati Uniti) a un uomo di 53 anni, Johnny Rice e a sua zia, Amanda Rice Stevens, una vecchieta di 96 anni che, nonostante sia bloccata su una sedia a rotelle,  si è conquistata così il titolo di donna più anziana mai sospettata di omicidio negli Usa. La signora abitava da sei mesi con il nipote e sua moglie, ma da un po' di tempo le cose non andavano bene tanto che i coniugi stavano cercano  una sistemazione alternativa per la vecchietta che, invece, non aveva nessuna intenzione di andarsene. A trovare il corpo, riverso in camera da letto, è stata la moglie della vittima. Secondo i vicini di casa la tragedia non era del tutto inaspettata. I servizi sociali, infatti, e la polizia si erano recati più volte in quell'abitazione. Ancora ignota la provenienza della pistola utilizzata per il delitto.


Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • darkstar

    04 Ottobre 2011 - 23:11

    Solo in un paradiso multirazziale come gli USA succedono cose del genere. (notare il "gruppo etnico" dell'assassina)

    Report

    Rispondi

  • raucher

    28 Settembre 2011 - 20:08

    può succedere che una 96-enne paralitica abbia una magnum con la quale sparacchiare ai famigliari.

    Report

    Rispondi

media