Cerca

Litigi, sceneggiate e anche inni E' sempre "Forza Gnocca"

Continua il polverone sul cambio di nome del Pdl. La Santanchè sbotta a L'Ultima parola: "Idea del c.". E la Mussolini canta...

Litigi, sceneggiate e anche inni E' sempre "Forza Gnocca"
Qualcuno si è indignato, qualcun altro si è fatto una grassa risata. C'è chi si è scandalizzato e chi ha mosso apprezzamenti. E ancora, chi ha invocato le dimissioni e chi, al contrario, ha contribuito al progetto. Insomma, si è alzato un vero e proprio polverone attorno ad una battuta del premier, Silvio Berlusconi, che ha proposto di cambiare il nome del partito Pdl in Forza Gnocca. "Una semplice battuta innocente" giura Alessandra Mussolini che la boutade dice di averla sentita in diretta. Ma il suo pensiero non incontra affatto il favore di Daniela Santanchè che, al contrario, va su tutte le furie. Così se la prima, ospite alla trasmissione di RadioDue Un giorno da pecora, intona addirittura un inno in onore dell'impossibile partito, la seconda nel parterre dell'Ultimaparola su RaiDue urla che "Forza Gnocca è un'idea del c...".



E' mistero - E mentre le donne si azzuffano, c'è chi nello stesso partito nega che sia stato il Cav a dire quella frase. E così Renato Farina, Nunzia De Girolamo e Gabriella Giammanco tuonano: "E' falso. Il premier non l'ha detto - assicurano in una nota congiunta i politici -. Sono stati alcuni deputati presenti a tirare in ballo il nome Forza Gnocca". Chi l'ha detto allora? E' giallo sul caso. E il mistero s'infittisce quando poi si scopre che a firmare il comunicato è anche la stessa Mussolini. Mica aveva detto di aver sentito Berlusconi? Ma ad Alessandra poco importano le 'sottigliezze' visto che, a suo avviso, è la 'sostanza' che conta: "Forza Gnocca è un concetto nazionalpopolare, unirebbe il Nord al Sud e prenderebbe un boato di voti". Convinta lei.
C'è pure l'inno - Ma non è finita. In mezzo a tutto il can can c'è anche chi, per sugellare l'improponibile formazione politica scrive l'inno ufficiale del 'partito'. E chi poteva esserene l'autore se non l'inventore dello storico jingle: 'Meno male che Silvio c'è'? E così Andrea Vantini, ospite da Giuseppe Cruciani alla trasmissione la Zanzara su Radio24, ci regala in super esclusica note e musica di 'Meno male che la gnocca c'è'.

Guarda il video su LiberoTv: Versione 1, "Meno male che la gnocca c'è"


Il sondaggio - Di sicuro c'è che Berlusconi vuole rinfrescare il nome della sua formazione politica: su questo, nessuna smentita. Così su libero-news.it abbiamo cominciato a raccogliere le vostre opinioni.

Inviate proposte e commenti a proposte@libero-news.it


Votate il sondaggio sull'homepage


I risultati parziali




Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • amb43

    10 Ottobre 2011 - 09:09

    meglio W la gnocca ( parola che è usata spessissimo dalla D'Urso che non sopporto più perchè volgare ) che W i pederasti ( Gay mi sembra un termine troppo gentile ) ! A Bologna sono chiamati con un altro appellativo ! Comunque e sempre fino al 2013, VIVA BERLUSCONI , dopo di lui il nulla .

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    09 Ottobre 2011 - 17:05

    E entrambe non valgono nulla.

    Report

    Rispondi

  • aquila azzurra

    09 Ottobre 2011 - 17:05

    lo immaginate un parlamento composto dalla tanta auspicata maggioranza di quota rosa? lasciamo ogni considerazione alla fantasia dei lettori, non ci piace scendere più in basso!

    Report

    Rispondi

  • Dream

    09 Ottobre 2011 - 16:04

    per una battuta detta chissa' da chi!?!? tanto rumore...per nulla!! un po' va bene...ma il troppo stroppia! speriamo di sapere chi in effetti l'ha detta! tanto per sbugiardare....

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog