Cerca

Il Fatto come John Lennon Ucciso da un fan impazzito

Linkiesta svela il giallo del blackout: una lettrice può accedere ai dati sensibili del sito, protesta ma non la ascoltano. E parte il fuoco amico

Il Fatto come John Lennon Ucciso da un fan impazzito
Si chiama Gildissima ma di rosso, per ora, c'è solo il sito del Fatto Quotidiano, preso a schiaffi dall'hacker. Buona, si definirebbe lei, ma chissà se Antonio Padellaro, Marco Travaglio e Peter Gomez la pensano così. Gildissima, dicevano, è l'hacker (o stalker) che per qualche giorno ha tentato di avvisare la redazione del Fatto che il loro sito è vulnerabile, molto vulnerabile. Lei è una lettrice affezionata, una sostenitrice. Ma la snobbano, e lei s'incazza. Il sito Linkiesta descrive per benino i fatti. Martedì per qualche ora, periodicamente, riesce ad accedere al sito e pubblica, sotto la testata, qualche avvertimento. "Date ascolto ai messaggi di Gildissima", e ancora "Continuo a mendare i miei messaggi alla nazione, mi sento Napolitano...". Il Fatto prova a porre rimedio, capisce che è in corso un attacco (fuoco amico, si direbbe) e blocca tutto. "I nostri tecnici stanno provando a risolvere grossi problemi", recita un comunicato. Il sito sarà di nuovo online alle 6 di giovedì.

La denuncia - Gildissima, ma il suo vero nome è Arianna Dongiovanni, racconta tutto sulla sua pagina Facebook. "Da ieri sera sono in possesso di un elenco di oltre tremila nominativi e dati personali (indirizzo di casa, telefono, email ecc.) di persone a me sconosciute. Queste persone sono abbonate a un giornale: è dal sito di quel giornale che ho scaricato l'elenco, in tutta libertà e senza craccare niente. Ho scritto un po' in giro per segnalare questa cosa ma non ho avuto nessuna risposta. Possibile che questo fatto, che è grave, non interessi a nessuno?". Di fatto, da utente comune, ha accesso pieno a titoli, articoli, e dati sensibili degli abbonati: indirizzi, mail, numeri di telefono. "Non sono mica un’hacker, sono una semplice lettrice - spiega a Linkiesta – e proprio perché sono una semplice lettrice ho tutto l’interesse affinché questo problema si risolva al più presto". Redazione e segreteria non rispondono ai suoi appelli e lei mette in atto la rappresaglia dimostrativa, a fin di bene. La rivista satirica Cuore, molti anni fa, titolò: "Salvo Lima come John Lennon, ucciso da un fan impazzito". Oggi si potrebbe parafrasare: "Il Fatto come John Lennon". Un contrappasso per certi giornalisti: qualche lettore, evidentemente, è più fanatico di loro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Liberovero

    14 Ottobre 2011 - 16:04

    non è la prima e non sarà nemmeno l'ultima. A Libero la libera stampa dà fastidio ed ogni occasione è buona per attaccare chi non è a libro paga del cavaliere. E poichè anche questo è lecito, non se la prenda. Cordialità.

    Report

    Rispondi

  • federico 76

    13 Ottobre 2011 - 09:09

    Ma cosa ci si puo' aspettare dai giornalisti del Fatto Quotidiano, alcuni dei quali non sono nemmeno iscritti all'Albo ? Risulterebbe infatti che alcuni di loro siano riusciti a ottenere un posto di rilievo nel giornale -E PERSINO L'ISCRIZIONE ALL'ALBO!!- solo per via di raccomandazioni di collaboratori dei programmi di Santoro. Una mafietta insomma

    Report

    Rispondi

  • lucaschiavoni

    13 Ottobre 2011 - 05:05

    scusate ma il direttore del Fatto ha scritto quello che era sotto gli occhi di tutti.. il sito era stato rinnovato, ed aveva problemi di sicurezza, di qui l intromissione. ma era fuori uso per la nuova versione, non è stato ucciso da una lettrice. E' una notizia falsa.

    Report

    Rispondi

  • scorpion

    13 Ottobre 2011 - 01:01

    Arianna, ha avvertito la redazione a fin di bene poichè lei continuava a ritrovarsi un ruolo da amministratrice che non le competeva. Non rispondendo alle mail e alle telefonate si è trovata costretta a cambiare gli occhielli della home page per avvertire la redazione e cosi è stato. Invece per voi diventa una fanatica. Vorrà dire che se la vostra insulsa homepage avrà qualche problema ce ne fregheremo tutti e rimarrete fregati.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog