Cerca

Al via gli interrogatori dei 12 fermati

Il gip Elvira Tamburelli ascolterà i violenti degli scontri di Roma: la procura li accusa di resistenza pluriaggravata a pubblico ufficiale

Al via gli interrogatori dei 12 fermati
Il giudice romano per le indagini preliminari Elvira Tamburelli ascolterà questa mattina, nel carcere di Regina Coeli, i dodici dei fermati dopo gli scontri di sabato in piazza San Giovanni. Per loro la procura ha chiesto la convalida e l'emissione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere per l'accusa di resistenza pluriaggravata a pubblico ufficiale. Contrari i difensori: "Dalle immagini presenti su un video diffuso da un giornale web - sostiene uno dei legali dei giovani - appare evidente che i fermati non appartengono a nessun gruppo di Black bloc. Sono vestiti di bianco, non indossano caschi o felpe".

 Stralciata invece la posizione del 24enne, studente di psicologia, soprannominato 'Er pelliccia', il ragazzo di Bassano Romano, in provincia di Viterbo, che è stato fermato dalla polizia perché riconosciuto da una fotografia nell'atto di lanciare un estintore. Il fascicolo è stato affidato dal procuratore aggiunto Pietro Saviotti al pubblico ministero Francesco Minisci. Il pm chiederà la convalida dell'arresto per resistenza pluriaggravata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ubik

    19 Ottobre 2011 - 12:12

    adesso dice 4 ave marie cosi gli indignati non protestano più. Tutti a casa a pregare.

    Report

    Rispondi

  • alvit

    19 Ottobre 2011 - 10:10

    Non sono blach bloc , ma solo delinquenti comuni, gentaglia che deve ripagare tutti i danni causati su tutta Roma. Sveglia, non lasciamoli uscire impuniti come sempre succede quando a giudicare sono toghe rosse.

    Report

    Rispondi

  • ataloarico

    19 Ottobre 2011 - 10:10

    Un black bloc intelligente adesso che fa? Si toglie la " divisa" e cosi' quando opera nella sua attività di " sfracassa tutto e di più " non è più black bloc. Secondo noi cittadini onesti ed esemplari, o black bloc oppure pink ponk sono da mettrerli in galera e tenerglieli un bel pò possibilmente ancora ...un pò.

    Report

    Rispondi

blog